Tom's Hardware Italia
Periferiche di Rete

Nvidia EGX Edge Supercomputing, la potenza delle GPU al servizio dell’edge computing

EGX Edge Supercomputing Platform di Nvidia punta all'edge computing, ovvero ad occuparsi di processare i dati vicino a dove vengono generati grazie alle GPU per offrire intelligenza artificiale, IoT di prossima generazione e servizi che sfruttano il 5G su larga scala.

Nvidia ha annunciato EGX Edge Supercomputing Platform, una piattaforma ad alte prestazioni e bassa latenza “nativa nel cloud” destinata alle imprese. L’obiettivo è quello di sfruttare velocemente il flusso di dati generato all’interno delle fabbriche o per le strade della città e fornire in modo sicuro intelligenza artificiale, IoT di prossima generazione e servizi che sfruttano il 5G su larga scala. In pratica è una piattaforma che elabora i dati in prossimità dell’edge di rete, ossia dove vengono generati i dati, anziché in un posto centralizzato, magari a distanza.

I primi ad adottare il servizio, che combina il software Nvidia CUDA-X con i server e i dispositivi certificati dotati di GPU Nvidia, sono Walmart, BMW, Procter & Gamble, Samsung Electronics e NTT East, nonché le città di San Francisco e Las Vegas.

“Siamo entrati in una nuova era in cui miliardi di sensori IoT sempre attivi saranno connessi dalle reti 5G e processati dall’IA”, ha affermato Jensen Huang, CEO e fondatore di Nvidia. “Le fondamenta del sistema richiedono una nuova classe di computer sicuri e connessi gestibili da lontano con facilità”.

“Abbiamo creato la EGX Edge Supercomputing Platform per questo mondo, dove il calcolo va oltre la persona e il cloud per operare su scala planetaria”.

La piattaforma EGX offre software per supportare un’ampia gamma di applicazioni, tra cui Nvidia Metropolis, che può essere usato per realizzare città intelligenti ed applicazioni di analisi intelligente dei video, tra cui il nuovo SDK Nvidia Aerial.

Quest’ultimo permette alle telco di mettere a punto reti di accesso 5G completamente virtualizzate che sono altamente programmabili, scalabili ed efficienti, consentendo di offrire nuovi servizi come fabbriche intelligenti, AR/VR e Cloud Gaming. I primi partner a collaborare con Nvidia sono Microsoft, Ericsson e Red Hat.

Tra i pionieri nell’uso di EGX c’è Walmart, che nel suo Intelligent Retail Lab di Levittown, New York, ha creato una drogheria dove si esplorano i metodi con cui l’IA potrà ulteriormente migliorare l’esperienza di vendita.

Usando l’IA e le capacità di EGX, Walmart è riuscita a calcolare in tempo reale più di 1,6 terabyte di informazioni generate al secondo, usando l’intelligenza artificiale per avvisare automaticamente i dipendenti di riempire gli scaffali, aprire nuove casse, recuperare i carrelli della spesa e altro ancora.

Samsung Electronics, in una delle prime installazioni di EGX, usa l’intelligenza artificiale in loco per la progettazione di semiconduttori e la produzione di chip. In totale sono oltre 100 le realtà tecnologiche che stanno già usando la piattaforma EGX e le soluzioni associate nel mondo.