Schede Grafiche

NVIDIA, GeForce RTX 3050 e RTX 3050 Ti in arrivo sui notebook

NVIDIA ha già lanciato una linea di schede grafiche per sistemi mobile appartenenti alla serie GeForce RTX 30, ma attualmente occupano solo la fascia medio-alta del mercato. Ora, quindi, il gigante delle GPU deve espandere ulteriormente la sua offerta occupandosi anche delle proposte entry level, le quali si concretizzeranno nella GeForce RTX 3050 e RTX 3050 Ti, stando a quanto riportato dai colleghi di NotebookCheck. La prima avrà 2.048 core CUDA, mentre la seconda incrementa tale valore sino a 2.560. Entrambi i prodotti dovrebbero essere basati sull’inedito processore grafico GA107, che dovrebbe costituire la GPU più piccola della famiglia Ampere fino ad oggi.

NVIDIA GeForce RTX 3060 Mobile Benchmark

Il nuovo chip grafico sarà accompagnato da 4GB di memoria GDDR6 su un’interfaccia a 128 bit, anche se il suo trasferimento dati di 5500MT/s sembra troppo basso per gli standard odierni. Entrambe le schede saranno disponibili in diverse varianti a seconda del TGP (35W, 50W, 60W e 80W) a cui corrisponderanno frequenze di clock differenti. Ad esempio, il base clock della RTX 3050 andrà da 713MHz a 1.530MHz, mentre quello della RTX 3050 Ti sarà compreso tra 735MHz e 1.463MHz.

Considerando l’ampio intervallo di clock, le prestazioni offerte dalle nuove GPU GeForce RTX 3050 saranno notevolmente diverse. Ad esempio, le prestazioni di calcolo dell’RTX 3050 Ti con TGP di 80W raggiungeranno un picco di circa 8,7 FLOPS FP32 in modalità boost, se i dati si riveleranno corretti. Al contrario, la RTX 3050 Ti da 35W fornirà solo fino a 5,3 TFLOPS FPS32 e sarà meno performante della RTX 3050 da 50W, la quale offrirà fino a 5,95 TFLOPS FP32.

NVIDIA GeForce RTX 3060 Mobile

Le GPU mobile di NVIDIA non hanno sempre equivalenti diretti nel mercato desktop, quindi non sappiamo come se la caveranno le GeForce RTX 3050 e GeForce RTX 3050 Ti desktop contro le relative controparti per notebook. Se il GA107 avrà effettivamente 2560 (o più) core CUDA con buone frequenze, potrebbe essere abbastanza valido da sostituire la serie GeForce GTX 16 e potrebbe persino offrire un’alternativa dignitosa alla GeForce RTX 2060.

Al momento, ovviamente queste informazioni rimangono non confermate, quindi non ci resta altro che attendere un comunicato ufficiale da parte di NVIDIA a riguardo.

NZXT C850 è l’alimentatore adatto se volete provare a cimentarvi nell’overclock, con 850W di potenza e certificazione 80Plus Gold. Lo potete trovare su Amazon.