Computer Portatili

Nvidia lascia a piedi Apple, MacBook Pro senza GeForce

I MacBook Pro di prossima generazione non avranno chip grafici Nvidia, e forse dovranno accontentarsi dell’integrato di Ivy Bridge. La notizia è stata pubblicata da SemiAccurate e, se fosse confermata, costituirebbe un duro colpo per Nvidia e per gli utenti Apple in attesa dei nuovi Mac.

Secondo SemiAccurate è colpa di problemi di produzione di Nvidia nella fabbricazione di chip a 28 nanometri presso TSMC, che sta rallentando le consegne dei chip Kepler, su cui Apple puntava per equipaggiare la nuova gamma di MacBook Pro

Apple aveva scelto i chip grafici Nvidia per i MacBook Pro

Anche fonti dirette ci confermano che la bassa resa di TSMC costituisce una strozzatura nella linea di produzione, quindi è attendibile l’ipotesi che Nvidia non sia riuscita a soddisfare le richieste di Apple, lasciandola con un pugno di mosche all’ultimo momento. La decisione di adottare la piattaforma Ivy Bridge di Intel non è in discussione, mentre la grafica AMD era già stata scartata perché le prestazioni dei chip Radeon non avevano soddisfatto Apple.

A questo punto la soluzione più rapida e indolore resta quella di usare la grafica integrata di Ivy Bridge, che tutto sommato ha prestazioni più elevate di quelle della vecchia HD3000 di Sandy Bridge. Per ora SemiAccurate parla di “modelli di fascia medio bassa“, precisando che “non significa che Nvidia sia stata del tutto messa da parte da Apple, le GPU Intel sono troppo lente per soddisfare le esigenze di chi acquista i portatili di fascia più alta, quindi ci sarà bisogno di una soluzione per quei modelli. Quale sarà, però, al momento non si sa”.  

Forse sarebbe meglio concedere il beneficio del dubbio ai chip Intel, visto che devono ancora uscire e le prestazioni per ora non sono note. L’alternativa per Apple sarebbe poi tornare ad AMD, un’ipotesi ancora meno credibile, considerato che a Cupertino hanno giù chiuso quella porta a quanto sembra. 

###old813###old

Guardando all’attuale gamma MacBook Pro, i modelli con grafica dedicata sono solo quelli da 15 e da 17 pollici, che oggi installano chip AMD. I MacBook Pro da 13 pollici già ora hanno la grafica integrata, e si può dare per scontato che passeranno all’integrato di Ivy Bridge.

Non è chiaro se l’intenzione iniziale di Apple fosse quella di inserire chip Nvidia anche nei modelli da 13 pollici (poco plausibile), quello che si può supporre è che non ci aspettino cambiamenti rilevanti, perché i pochi GeForce che arriveranno saranno usati per i MacBook di fascia alta.

Resta il punto di domanda sulla disponibilità: se la resa di Nvidia fosse così bassa da fermare anche la produzione della fascia alta? Speriamo di no, perché chi sta aspettando i portatili di nuova generazione potrebbe imbufalirsi; ma mai quanto Apple, che ha già depennato Nvidia una volta dalla lista dei fornitori, e dopo una grana del genere potrebbe bandirla a vita.