Case e PC Completi

NZXT H1 rimosso nuovamente dalla vendita, ecco perché

Un paio di mesi fa vi avevamo parlato di un problema piuttosto importante, nonché pericoloso, inerente al case NZXT H1, tanto da portare alla creazione di scintille e fiamme e potenzialmente distruggere i componenti installati all’interno dello chassis. A quanto pare, ciò era causato dalle due viti che tenevano salda la scheda riser PCIe, le quali avrebbero potuto portare ad un corto circuito nel PCB. La compagnia, ai tempi, oltre ad aver rimosso temporaneamente il prodotto dalla vendita, aveva reso disponibili dei “kit di riparazione” per permettevano gli utenti di sostituire autonomamente le viti.

NZXT H1

A quanto pare, tuttavia, questo non ha risolto completamente il problema, tanto che l’azienda è stata costretta a ritirare nuovamente dal mercato il case H1 ed il suo CEO, Johnny Hou, è intervenuto in prima persona sulla vicenda ringraziando il noto youtuber Gamers Nexus per aver parlato della situazione e affermando:

Le viti in nylon non costituivano la soluzione definitiva al potenziale pericolo di incendio di H1. Non abbiamo tenuto conto degli scenari nei quali qualcuno poteva sostituire inconsapevolmente le viti in nylon con altre in metallo. La nostra soluzione non è stata all’altezza della qualità che la nostra comunità si aspetta da noi. Rimuoveremo H1 da NZXT Store e NZXT BLD. Invieremo schede riser riprogettate agli attuali possessori di H1, aiutandoli anche con la loro installazione in caso di necessità.

NZXT H1

Per quanto riguarda il futuro, NZXT ha assicurato “processi di progettazione più robusti ed approfonditi”, nonché “test QA più rigorosi”. Consigliamo a chiunque possieda un case NZXT H1 di mettersi in contatto con l’azienda e leggere le FAQ pubblicate a questo indirizzo.

Se preferite qualcosa di più spazioso, il case NZXT H710 è venduto su Amazon ad un prezzo interessante.