Tom's Hardware Italia
Schede Grafiche

OpenCL e Vulkan preparano la fusione, resterà una sola API

Il Khronos Group ha annunciato l'inizio dei lavori per fondere OpenCL e Vulkan, al fine di creare un'unica libreria per accelerare qualsiasi tipo di calcolo.

"Stiamo lavorando per far convergere e sfruttare l'API Vulkan, unendo la grafica avanzata e il calcolo in una sola API". È solo una frase al momento, e stava quasi passando sottotraccia, affogata in un comunicato stampa del Khronos Group in cui si annuncia la specifica OpenCL 2.2.

Si tratta tuttavia di un passaggio interessante, da cui emerge il chiaro intento di unire OpenCL e Vulkan in un'unica libreria. OpenCL è un framework aperto che permette di eseguire software su piattaforme eterogenee, ossia dotate di CPU, GPU e altre componenti (FPGA, DSP, ecc.), le cui architetture possono essere sfruttate per accelerare al meglio i carichi di lavoro.

vulkan

Di fatti ci sono particolari operazioni che girano meglio sulle GPU, dotate di migliaia core in parallelo, e altre che sono più adatte a essere gestite dal processore centrale. Vulkan è l'API grafica "concorrente" delle DirectX 12 di Microsoft: nasce dalle ceneri di Mantle, l'API di basso livello creata da AMD.

Chi ha giocato all'ultimo Doom, giusto per fare il nome di un titolo famoso, probabilmente l'ha usata per renderizzare l'FPS di Id Software al meglio. Oltre a fare un uso migliore dell'hardware grafico, grazie alla possibilità di "parlare direttamente" alla GPU, senza intermediari, Vulkan riesce a spremere maggiori prestazioni dalle CPU multi-core.

Interrogato sulla mossa da PC Perspective, il Khronos Group ha affermato che "il gruppo di lavoro OpenCL ha preso la decisione di far convergere la propria roadmap con Vulkan, e usare Vulkan come base per la prossima generazione di API di calcolo esplicito – questo offre inoltre l'opportunità di fondere grafica e calcolo per la roadmap OpenCL".

Secondo Scott Michaud di PC Perspective ci sono diverse ragioni per integrare OpenCL in Vulkan. Sono considerazioni personali, ma mettono sul piatto elementi di discussione. "Apple, che in origine ha creato OpenCL, detiene ancora marchi e alcuni diritti. Il Khronos Group licenzia queste parti di proprietà intellettuale da Apple. Vulkan, basata sulla donazione di AMD dell'API Mantle, dovrebbe essere più facile da gestire dal punto di vista legale".

opencl

"La seconda ragione per prendere una tale direzione è l'effettiva struttura delle API. Quando Mantle venne annunciata, sembrava una API che confezionava OpenCL in un layer grafico. Inoltre, Vulkan non è limitata solo alle GPU nella sua implementazione".

In attesa di conoscere le tappe di questa integrazione, rimaniamo alla finestra curiosi di conoscere i futuri sviluppi e le implicazioni per i molteplici settori in cui OpenCL e Vulkan sono presenti, perché non si tratta solo di computer, ma anche del settore mobile (smartphone, ecc.) e molto altro.


Tom's Consiglia

Interessato al calcolo eterogeneo? C'è un libro dedicato a OpenCL 2.0 che potrebbe interessarti!