Schede madre

Overclock libero su motherboard H97, anche Asus al lavoro

L'overclock dei processori Intel Core K e Pentium G3258 con moltiplicatore sbloccato su motherboard con chipset diversi dallo Z87 e dallo Z97 non sembra essere autorizzato da Intel. Pochi giorni fa sono trapelati online i BIOS di alcune motherboard MSI che estendono la possibilità di un overclock senza paletti anche alle soluzioni con PCH H97.

Anche Asus, come apprendiamo dai nostri colleghi di Tom's Hardware USA, ha intenzione di pubblicare BIOS che per le motherboard H87, H97, B85 e H81 che favoriscano l'overclock, ma si tratta di uno sviluppo fatto in casa, in alcun modo ottenuto con il contributo di Intel.

"Sebbene pensassimo che fosse un risultato della collaborazione tra Intel e Asus, sembra non sia così. Dopo aver contattato Asus, abbiamo scoperto che Intel non ha niente a che fare con tutto questo. Piuttosto che un lavoro congiunto tra le due aziende, Asus ha semplicemente trovato una soluzione per rendere l'overclock possibile su queste piattaforme", scrivono i colleghi. "Ovviamente non sappiamo quale sia questa soluzione, ma sarà interessante vedere se altri produttori risponderanno nei prossimi giorni".

Il fatto che Intel non abbia, stando alle parole di Asus, collaborato allo sviluppo del BIOS è un punto cruciale. L'azienda taiwanese sembra aver fatto tutto di sua spontanea iniziativa, così come MSI, tanto che Intel potrebbe intervenire – come fece lo scorso anno – bloccando tale possibilità.

Vi è anche la possibilità, più gradita, che Intel non intervenga lasciando alle aziende carta bianca, rischiando però guadagni e formalmente annullando un chiaro fattore di differenziazione tra chipset "H" e "Z". Non sembra un atteggiamento da Intel. Staremo a vedere, sperando che altre aziende seguano MSI e Asus, costringendo il colosso di Santa Clara a prendere una posizione ufficiale.