Tom's Hardware Italia Tom's Hardware
CPU

Energia

Pagina 3: Energia

Energia

Il design del Phenom II, rispetto quello di Intel, prevede quattro p-state, anziché due. Come risultato, in idle i chip Phenom II possono abbassare la loro velocità fino a 800 MHz. Il consumo energetico, in questa condizione, cala molto, e il nuovo design AMD ha dato prova di essere decisamente più efficiente rispetto al passato.

Allo stesso tempo, AMD ha cambiato le precedenti funzionalità di risparmio energetico che lasciavano entrare ogni core in un p-state in maniera indipendente. Quando veniva inizializzato un thread su un core che lavorava a metà della sua velocità, le prestazioni ne soffrivano. Ora, con il Phenom II, tutti e quattro (o tre) i core lavorano alla stessa frequenza. Aumentando i p-state si ottiene un migliore bilanciamento tra velocità e risparmio energetico.

L’ultimo chip Phenom di AMD è stato il Phenom X4 9950 Black Edition da 2.6 GHz. Questo processore, che ha un TDP di 140 W, ha creato molti problemi quando si è scoperto che molte schede madre non erano progettate per far fronte al maggior carico energetico richiesto. Passando alla litografia a immersione a 45 nm, AMD ha potuto ritoccare i consumi dei Phenom II, e ora il modello di punta X4 940 da 3 GHz ha un TPD di 125 W. Tutti i chip AM3 presentati oggi hanno un TDP di 95 watt.

Modding e overclocking fattibili?

Il nostro primo pensiero, dopo aver saputo che AMD non avrebbe presentato un equivalente del Phenom II X4 940/920 per piattaforma AM3, è andato agli appassionati che si dilettano nell’overclock.

Sappiamo che il nostro Phenom II X4 940 non scala molto bene in frequenza, e quindi abbiamo deciso di creare un chip AM3 938-pin usando il nostro sample AM2+ 940-pin. Dopo tutto, il silicio sotto il proverbiale cappello è lo stesso, eccezione fatta per l’interfaccia di memoria.

Usando una matita meccanica, abbiamo rimosso i due pin superflui, rendendo il chip compatibile con il socket AM3. Credevamo che i due pin in più servissero solo ad evitare confusione, ma abbiamo scoperto che non è così, infatti la nostra prova è fallita. Rimontando la CPU su una piattaforma AM2+, però, ci siamo almeno assicurati di non averla distrutta.

Overclock

Visto che i nostri sforzi di trasformare il Phenom II di punta AM2+ in una soluzione AM3 non sono andati a buon fine, ci siamo concentrati sul Phenom II X3 720 Black Edition. AMD ci ha assicurato che il Phenom II X3 è migliore in overclock, poiché non è complesso come un modello quad-core.

Usando la scheda madre Asus M4A79T Deluxe, siamo stati in grado di portare il triple-core a 3.8 GHz, 150 MHz in più rispetto all’X4 940.

Per circa 145 dollari, questo processore farà felici coloro che hanno già una scheda madre della serie 790 e memoria DDR2. Il Phenom II X3 si comporterà bene nelle applicazioni ottimizzate per più di due core e potrà dire la sua in overclock.