Tom's Hardware Italia
CPU

Phenom II X4, quad core a 45 nm per la riscossa di AMD

Pagina 1: Phenom II X4, quad core a 45 nm per la riscossa di AMD
Abbiamo provato i processori Phenom II X4 940 e Phenom II X4 920 di AMD, caratterizzati dal nuovo processo produttivo a 45 nanometri e da novità architetturali. Ottimo prezzo, prestazioni nella norma e consumi migliorati, ne fanno una proposta davvero interessante.

Phenom II e piattaforma Dragon

È passato molto tempo dall’ultima volta che AMD ha lanciato una convincente offensiva contro Intel. Il passaggio ai 45 nanometri ha richiesto molto più tempo del previsto, ma assieme a una nuova CPU, oggi AMD presenta anche una nuova tecnologia.

I miglioramenti sono già visibili contando il numero di transistor. Il Phenom II è costituito da circa 758 milioni di transistor, 308 milioni in più della prima revisione. Come per il primo Phenom, la seconda versione è compatibile con tutte le motherboard Socket AM2. Questo permette al Phenom II di offrirsi come valida alternativa di aggiornamento.

Il prodotto di punta, il Phenom II X4 940, funziona a 3 GHz. Il Phenom più veloce, l’X4 9950 Black Edition, è impostato per funzionare a 2.6 GHz di default, con un risicato margine di overclock. Il Phenom II non conosce questo limite: anche con un clock di base di 3 GHz, è possibile raggiungere velocità decisamente superiori.

AMD ha presentato i suoi primi processori a 45 nm già qualche settimana fa, i modelli Opteron per applicazioni server, prodotti che occupano una quota di mercato ben più ampia rispetto a quella desktop. Nel frattempo, la resa produttiva a 45 nm è cresciuta fino a permette ad AMD di presentare i modelli desktop. Con il nuovo design del Core (nome in codice "Deneb"), AMD non ha solo svolto una manovra di die-shrink, ma ha anche raggiunto drastici miglioramenti nei consumi energetici.

Dall’introduzione della prima generazione di Phenom (assieme alla piattaforma Spider), anche le schede grafiche hanno fatto passi da giganti. La nuova piattaforma, che rimpiazzerà Spider, sarà basata su un Phenom II abbinato a una scheda Radeon HD 4800, e si chiamerà Dragon.

I Phenom prima serie raggiungono velocemente i loro limiti prestazionali a causa di un elevato consumo energetico. Passando da 65 a 45 nm, il consumo energetico individuale dei transistor decresce molto. Per portare il Phenom da 2.5 GHz a 2.6 GHz, AMD è stata costretta anche ad alzare la TDP, da 125 a 140 Watt. Questo era già abbastanza per impedire l’uso dei Phenom più veloci con molte motherboard AM2, a causa appunto dei requisiti energetici. La tecnologia a 45 nm, permette ai Phenom II di essere migliori, e in molte aree. Questa è la linea di base: in termini di velocità, consumo energetico e overcloccabilità, AMD ha fatto un grande passo in avanti rispetto ai Phenom di prima generazione.

Modello
Velcoità di clock
Cache L3
Nome in codice
Processo produttivo
Phenom II X4 940 Black Edition 3.00 GHz 6 MB Deneb 45 nm
Phenom II X4 920 2.80 GHz 6 MB Deneb 45 nm
Phenom  X4 9950 Black Edition 2.60 GHz 2 MB Agena 65 nm
Phenom X4 9850 Black Edition 2.50 GHz 2 MB Agena 65 nm
Phenom X4 9850 2.50 GHz 2 MB Agena 65 nm
Phenom X4 9750 2.40 GHz 2 MB Agena 65 nm
Phenom X4 9650 2.30 GHz 2 MB Agena 65 nm
Phenom X4 9550 2.20 GHz 2 MB Agena 65 nm
Phenom X4 9350 2.00 GHz 2 MB Agena 65 nm

All’inizio, AMD offrirà due CPU: il Phenom II X4 920 a 2.8 GHz e il Phenom II X4 940 a 3.0 GHz.

Pagina 1: Phenom II X4, quad core a 45 nm per la riscossa di AMD

Indice