Tom's Hardware Italia
Storage

Phison, E18 ed E19T, due nuovi controller PCIe 4.0 per SSD

Phison ha due nuovi controller PCI Express 4.0 per SSD in cantiere, PS5018-E18 e PS5019-E19T, ma non solo. Facciamo il punto.

Phison è stato il primo progettista di controller per SSD ad abbracciare lo standard PCI Express 4.0, ma in cantiere ha una soluzione ancora più veloce che può raggiungere prestazioni di 7 GB/s e 1 milione di IOPS.

Il nuovo controller PS5018-E18 entrerà in fase di sampling (campionatura) all’inizio del prossimo anno e succederà quindi all’E16 montato attualmente sugli SSD PCIe 4.0 in commercio.

A differenza proprio dell’E16, che era progettato su un vecchio design accoppiato a una connessione PCIe 4.0 x4, l’E18 è basato su un progetto totalmente nuovo capace di garantire prestazioni maggiori.

L’E18 è accompagnato da un insieme di caratteristiche di primo piano e condivide con l’E16 la cache SLC totalmente dinamica, che aiuta a migliorare le prestazioni durante i carichi brevi e improvvisi, ma può far conto anche sulla quarta generazione dell’engine per la correzione degli errori LDPC.

I vecchi controller Phison erano basati su uno o due core ARM Cortex R5, ma per raggiungere maggiori prestazioni l’E18 è dotato di tre core a cui se ne aggiunge un altro chiamato CoXprocessor. Grazie al core in più e al processo produttivo a 12 nanometri, il controller a otto canali NVMe 1.4 assicura prestazioni sequenziali fino a 7 GB/s e fino a 1 milione di IOPS.

C’è anche un altro controller PCIe 4.0 in cantiere, l’E19T, che è una soluzione DRAMless – quindi non accompagnata da memoria DRAM – che si concentra sull’efficienza energetica e sugli SSD che puntano sul rapporto prezzo – prestazioni. Questo nuovo controller è quasi pronto e raggiungere la fase di campionatura nel quarto trimestre di quest’anno.

Come detto, non sarà accompagnato dalla DRAM sull’SSD stesso, ma sfruttando la funzionalità HMB parte della specifica NVMe potrà usare una parte della memoria di sistema come soluzione di caching.

L’E19T è prodotto a 28 nanometri da TSMC e supporta capacità fino a 2 TB. Si tratta di un controller a 4 canali e si basa su un solo core ARM Cortex R5. L’E16 attualmente installato su prodotti come il Corsair MP600 ha due core e il doppio dei canali NAND.

L’E19T dovrebbe garantire prestazioni di 3,8 GB/s in lettura e scrittura sequenziale, mentre le prestazioni casuali in lettura e scrittura indicate sono pari a 440.000 e 500.000 IOPS. Si tratta di valori inferiori a quelli dell’E16 (5 / 4,4 GB/s – 750.000 IOPS), ma non così basse se pensiamo che è un controller senza DRAM e con soli 4 canali.

Phison continuerà a realizzare anche controller PCIe 3.0: l’azienda ha messo a punto l’E13T (con tanto di variante BGA), una soluzione 3.0 x4 NVMe 1.3 che raggiunge velocità fino a 2,5 / 2,1 GB/s in lettura e scrittura nei form factor tradizionali e fino a 1,7 / 1,1 GB/s nel form factor BGA PCIe 3.0 x2.

Può inoltre raggiungere fino a 295.000 e 430.000 IOPS in lettura e scrittura, e come l’E19T ha un’architettura DRAMless che consente di contenere costi e consumi. L’E13T è già fase di sampling e potrebbe arrivare sul mercato entro fine anno.