Case e PC Completi

PocKit, il micro PC modulare ora funziona anche con Raspberry Pi

I prodotti dal design modulare sono decisamente interessanti grazie alla possibilità di sostituire i moduli non necessari al momento con altri più adatti ai bisogni attuali. PocKit, dispositivo che prende questo concetto e lo adatta al mondo dei micro PC, da oggi può essere mosso anche da un Raspberry Pi!

PocKit Raspberry Pi Compute Module

Il concetto alla base di PocKit è molto simile a quello dello smartphone modulare di Google chiamato Project Ara e che non ha mai visto la luce. Il sito web del progetto spiega che il dispositivo è mosso da  un “Core” dotato di un doppio processore STM32 + ESP32 che può essere completato da vari “Blocchi”. Un video dimostrativo caricato il 18 marzo ha svelato però che può funzionare anche con un Raspberry Pi Compute Module.

Secondo la demo, PocKit sfrutterebbe il proprio Core per la maggior parte dei compiti di elaborazione, con il Raspberry Pi Compute Module usato come “acceleratore per applicazioni di classe desktop, o quando si vuole semplicemente usare Linux” insieme a dei blocchi compatibili. Questa configurazione permetta a PocKit di gestire sia l’uso come desktop che quello portatile.

PocKit Raspberry Pi Compute Module

L’esatto Raspberry Pi Compute Module non è menzionato, ma l’aggiornamento del sito di PocKit ha svelato che il modulo di calcolo in questione utilizza il system-on-a-chip BCM2837. Quel SoC è stato usato per l’ultima volta nel Raspberry Pi Compute Module 3, versioni più recenti del Compute Module usano il BCM2837B0 (Raspberry Pi 3+) o il BCM2711 (Raspberry Pi 4).

Sembra che PocKit sia abbastanza capace anche quando non lo si accoppia ad un Raspberry Pi Compute Module, questo grazie al suo Core e ai blocchi già esistenti. Finora, il creatore del progetto (Soldier_Man su Reddit) ha rivelato un trio di fotocamere, un connettore Ethernet e diversi altri blocchi che possono essere utilizzati per estendere le capacità di PocKit.

Soldier_Man ha anche condiviso alcuni video in cui PocKit è usato come uno strumento di giardinaggio interno wireless e un distributore automatico di sapone. Questi progetti, insieme alla demo pubblicata la scorsa settimana, evidenziano il potenziale dei dispositivi modulari che incoraggiano le persone a sperimentare.

PocKit non si basa su Raspberry Pi, ma la decisione di utilizzare il Compute Module per consentire un’esperienza Linux completa potrebbe benissimo renderlo uno dei migliori accessori Raspberry Pi a prescindere. Soldier_Man ha affermato su Reddit che il lavoro su PocKit non è ancora del tutto finito e che i progressi sullo sviluppo saranno pubblicati sul sito web del progetto.

Non fatevi scappare questa incredibile offerta: il kit LABISTS comprensivo di Raspberry Pi 4 Model B 4GB RAM, MicroSD da 32GB, alimentatore Tipo-C 5.1V 3A, ventola, cavo Micro HDMI, lettore di schede USB e case protettivo nero è disponibile su Amazon!