CPU

Precision Boost Overdrive 2, lo strumento perfetto per spremere i Ryzen 5000

Se avete già acquistato, o avete intenzione di acquistare, un processore Ryzen serie 5000, AMD ha recentemente diffuso ulteriori informazioni relative ad uno strumento che sicuramente vi tornerà utile. Precision Boost Overdrive (PBO) ha permesso di overcloccare i propri processori Ryzen con un solo clic ma, mentre la tecnologia migliorava le prestazioni in carichi di lavoro multi-thread, non è riuscita ad offrire vantaggi in quelli a singolo thread. Ciò cambierà a dicembre quando il nuovo Precision Boost Overdrive 2 (PBO2) di AMD arriverà nelle patch del BIOS. Infatti, il nuovo PBO2 aumenterà le prestazioni single-thread pur mantenendo i vantaggi del boost multi-core esistenti. Il nuovo PBO2 funzionerà solo con i processori della serie Ryzen 5000 e AMD sta anche introducendo una nuova sofisticata tecnica di undervolting.

AMD Precision Boost Overdrive 2

Ad esempio, PBO2 garantisce al Ryzen 7 5800X quasi le stesse eccezionali prestazioni single-threaded del potente Ryzen 9 5900X. Come per tutto ciò che concerne l’overclock e la politica di AMD con il PBO di prima generazione, l’uso del nuovo PBO2 invaliderà la garanzia. Ma visti i guadagni di prestazioni relativamente privi di rischi che abbiamo visto con PBO e il fatto che la natura automatica della funzione evita di utilizzare tensioni eccessivamente pericolose, pensiamo che l’overclock del PBO2 continuerà ad essere il modo più sicuro per ottenere le migliori prestazioni possibili. Detto questo, ovviamente dovrete procedere a vostro rischio e pericolo.

Alcune schede madri, come l’MSI X570 Godlike e la Gigabyte X570 Aorus Master, supportano già la funzionalità nelle attuali patch del BIOS, ma PBO2 approderà ufficialmente nelle nuove revisioni del BIOS con l’AGESA 1.1.8.0, in arrivo il prossimo mese.

L’algoritmo adattivo PBO vi consentirà di avere le massime prestazioni dal vostro chip. Come con il PBO di prima generazione, il nuovo PBO2 permette al processore di superare i limiti di potenza del socket AM4 per aumentare le prestazioni in base alle capacità dei chip, alla qualità dell’alimentazione e alla soluzione di raffreddamento.

AMD Precision Boost Overdrive 2

La nuova funzione di ottimizzazione della curva regola in modo intelligente la tensione in base alle condizioni operative, ad esempio se il processore è inattivo o sotto carico pesante.

La funzione ora passa dalla regolazione dei parametri tramite tensioni fisse all’applicazione di nuove impostazioni tramite “step”, che equivalgono a circa 3-5 mW ciascuno. Ciò le conferisce una gamma dinamica che consente una maggiore precisione ed i possessori di Ryzen 5000 avranno a disposizione 30 step. L’algoritmo adattivo regola queste variabili una volta ogni millisecondo in base ai dati di telemetria trasmessi su Infinity Fabric da vari sensori sul chip. In particolare, gli step potranno essere applicati sia per core che per l’intero chip.

Precision Boost Overdrive 2 debutterà inizialmente come opzione solo nel BIOS, ma AMD prevede di introdurlo nel suo software Ryzen Master all’inizio del prossimo anno.

Cercate una buona scheda madre da accoppiare ai nuovi processori Ryzen? ASUS ROG Strix X570-F con 14 fasi di alimentazione potrebbe essere una buona scelta. La trovate su Amazon ad un prezzo interessante.