Tom's Hardware Italia
Memorie

Prezzi delle memorie in caduta libera, DDR4 più convenienti

DRAMeXchange fotografa la situazione del mercato DRAM, identificando un calo di prezzi marcato, anche per le memorie DDR4.

La memoria DDR4, complice la contrazione della domanda di computer, la maggiore produzione e la diffusione su un più alto numero di piattaforme, ha visto scendere considerevolmente i suoi prezzi rispetto a un anno fa. In tre mesi il prezzo delle DDR4 è sceso del 25%.

Secondo DRAMeXchange, un chip DDR4 da 4 Gb pensato per lavorare a 2133 MHz costava 3,618 dollari sul mercato finanziario (spot market, mercato a pronti) il 28 giugno, mentre il primo agosto il prezzo era di 3,302 dollari. Oggi è a 2,719 dollari. Anche il prezzo della memoria DDR3 è calato sensibilmente.

copertina

Al momento la DDR4 si mantiene più costosa delle DDR3, ma il fatto che stia rapidamente scendendo di prezzo è senz'altro una buona notizia per tutti coloro si apprestano a passare alla nuova piattaforma Intel Skylake, di fascia mainstream e di conseguenza in grado di conquistare maggiori fette di pubblico.

DRAMeXchange afferma che il mercato globale della DRAM ha raggiunto un fatturato di 11,4 miliardi nel secondo trimestre, in calo del 4,8% rispetto al trimestre precedente. L'arrivo di nuove tecnologie produttive consentirà una maggiore produzione, trainando i prezzi delle memorie per computer verso il basso. Insomma, la contrazione dei prezzi dovrebbe protrarsi.

"In termini di quota di mercato globale in base del fatturato, Samsung e SK Hynix hanno raggiunto rispettivamente il 45,1% e il 27,7% nel secondo trimestre", ha affermato Avril Wu di DRAMeXchange. "Insieme i due produttori principali hanno raccolto oltre il 70%. Al contrario la quota di mercato di Micron è scesa a circa il 20,6% nello stesso periodo, principalmente per via della caduta dei prezzi e il mancato aumento della produzione". 

HyperX Fury da 16 GB, 2133 MHz HyperX Fury da 16 GB, 2133 MHz