Schede madre

Pro 500, un nuovo chipset AMD per computer Small Form Factor

Il sito web di AMD ha aggiunto il chipset Pro 500 alla lista delle soluzioni dedicate ai computer con formato ridotto, meglio conosciuti come SFF (Small Form Factor).

I chipset A300 e X300, anch’essi destinati ai sistemi SFF, sono in circolazione da un po’ di tempo, ma pochi produttori di schede madre ne hanno approfittato per realizzare dei sistemi appositi. Il DeskMini A300 è stato uno dei pochi sistemi a disporre di una scheda madre basata su A300.

Sarà interessante vedere se il nuovo chipset Pro 500 di AMD otterrà maggiore successo. Come i chipset A300 e X300, anche il chipset Pro 500 è destinato all’attuale gamma di soluzioni AM4.

Secondo il sito di AMD, Pro 500 e A300 sono “orientati verso utenti finali e commerciali che necessitano di una soluzione semplice e di piccole dimensioni”. Il chipset X300 si rivolge invece ad appassionati e overclocker.

I chipset A300 e X300 hanno alcune analogie: supportano quattro porte USB 3.1 Gen 1, due porte SATA, due porte M.2 e soluzioni RAID 0 e 1. Tuttavia, il chipset A300 può gestire un solo slot PCIe 3.0 e non consente l’overclock.

Il chipset X300 è un po’ più generoso in termini di funzionalità in quanto consente fino a due slot PCIe 3.0 e supporta l’overclocking. Gli slot PCIe 3.0 su entrambi i chipset funzionano a x8 con chip serie A e Athlon e a x16 con soluzioni Ryzen.

Sfortunatamente, ad oggi le informazioni sul chipset Pro 500 sono piuttosto scarse. Probabilmente il chipset Pro 500 sarà basato su un design simile al chipset X570 di fascia alta di AMD. Ciò che sappiamo con certezza invece, è che i PC desktop IdeaCentre T540 e ThinkCentre M75 di Lenovo adotteranno schede madre basate sul chipset AMD Pro 560, in base ad alcune specifiche circolate in rete.