Computer Portatili

Project Limitless, il primo PC 5G al mondo di Qualcomm e Lenovo

Qualcomm e Lenovo hanno annunciato il primo PC 5G al mondo. Si tratta di un portatile chiamato Project Limitless, appartenente alla categoria dei “PC Always On, Always Connected”.

Il nuovo dispositivo, atteso sul mercato nella prima parte del 2020, è basato su un processore Qualcom Snapdragon 8cx realizzato a 7 nanometri, di cui vi abbiamo già parlato in passato. In breve, è dotato di otto core Kryo 495 e di una parte grafica Adreno 680 e sembra davvero potente, nonché efficiente.

La connettività 5G è figlia di Snapdragon X55, un modem multi-mode con supporto a LTE Category 22, in grado di lavorare a una velocità di picco in download di 2,5 Gbps in 4G.

Attualmente Project Limitless è ancora un prototipo e il design potrebbe cambiare, ma la piattaforma promette davvero molto bene. Qualcomm afferma che la sua nuova creatura è migliore di un Core i5 serie U di Intel, come il popolare Core i5-8250U.

Per dimostrarlo l’azienda ha svolto dei test su un portatile con Snapdragon 8cx con 8GB di RAM, SSD NVMe da 256 GB, schermo 2K, batteria da 49 Whr e Windows 10 May 2019 Update installato. Il sistema Intel invece è stato provato in una configurazione simile, ma con schermo Full HD e Windows 10 October 2018 Update installato.

I test con PCMark 10 vedono il sistema Qualcomm raggiungere un punteggio generale maggiore, rivelandosi spesso superiore alla controparte con CPU Intel. Lo stesso emerge dai punteggi distribuiti da Qualcomm con 3DMark Night Raid, dimostrando la potenza dell’Adreno 680 rispetto all’integrata nel processore Intel.

Le prestazioni maggiori, secondo Qualcomm, non intaccano la batteria, come si può vedere dai valori qui di seguito. Bisognerà testare con mano la piattaforma Qualcomm 8cx all’uscita, senza dimenticare che Intel per allora dovrebbe aver presentato i suoi processori mobile a 10 nanometri con grafica Intel Gen11, molto più potente ed efficiente di quella attuale.

Per vedere alcuni dei confronti svolti da Qualcomm, potete dare un’occhiata alla pagina Youtube di Qualcomm in cui sono presenti diversi video.