Raffreddamento

Prototipi Noctua: tanti dissipatori e ventole in sviluppo

L'austriaca Noctua è tra i produttori di sistemi di raffreddamento per CPU e ventole più apprezzati. Non è tra le aziende più veloci nel portare nuovi prodotti sul mercato, in quanto è piuttosto pignola sulla qualità. Al Computex di quest'anno, come ogni anno, ha però mostrato alcuni prototipi molto interessanti.

noctua computex 2015 01

L'azienda ha svelato una nuova ventola da 120 mm, che ancora non ha un nome finale ed è indicata come "next generation 120mm A-series fan". Secondo i rappresentanti presenti allo stand, si colloca tra le ventole NF-F12 e NF-S12A, alla ricerca di un bilanciamento tra le due che la renda una soluzione ideale per molte applicazioni, grazie a una maggiore pressione statica e un flusso d'aria superiore quando è montata su radiatori e heatsink.

noctua computex 2015 07

L'aspetto che contribuisce maggiormente alle caratteristiche del prodotto (il cui sviluppo è iniziato 3 anni fa) è un gap (spazio) da 0,5 mm tra le estremità delle pale e la cornice interna. Questa decisione in sede di progettazione ha richiesto pale più rigide, ma aiuta a combattere la contro-pressione causata da radiatori.

noctua computex 2015 08

L'azienda austriaca sottolinea che i primi test su un radiatore di un sistema a liquido ad anello chiuso hanno restituito prestazioni migliori delle ventole NF-F12 e NF-S12A. In particolare la temperatura è scesa di 2 °C, producendo al tempo stesso una rumorosità inferiore di 2,1 dB. La ventola non si comporta altrettanto bene in situazioni a elevata pressione e il modello NF-S12A è ancora migliore in applicazioni a bassa impedenza.

noctua computex 2015 02

Noctua sta anche lavorando a una variante da 140 mm, anch'essa in fase di prototipo. L'azienda ha inoltre mostrato una ventola da 120 mm spessa 15 mm, un prototipo già visto l'anno passato. Il prodotto non è ancora pronto perché realizzare il motorino per un prodotto così sottile è complesso.

noctua computex 2015 03

L'uso di un cuscinetto sottile significa che le pale hanno maggiori probabilità di oscillare, creando più rumore e un funzionamento instabile che aumenta le vibrazioni. Allo stand abbiamo anche visto una ventola da 200 mm, ancora in fase di sviluppo. Il prodotto doveva essere ormai pronto da tempo, ma Noctua ha deciso di ritornare al tavolo della progettazione perché il prodotto finale era troppo pesante.

Montando la ventola in posizione verticale non c'era alcun problema, ma posizionandola orizzontalmente e mettendola in funzione, il cuscinetto avrebbe sostenuto troppa pressione con una conseguente riduzione della durata di vita.

noctua computex 2015 04

Sul fronte dell'interessante progetto Active Noise Cancellation (ANC), ossia una ventola con cancellazione attiva del rumore, l'azienda ha fatto qualche progresso riuscendo a rimpicciolire sufficientemente il controller da integrarlo nella ventola, sotto il motorino. Sfortunatamente la nuova ventola da 120 mm ha portato i livelli di rumorosità allo stesso livello della ventola con cui Noctua ha iniziato a realizzare il sistema ANC, quindi per avere dei miglioramenti tangibili i tecnici sono tornati a lavorare sulla tecnologia.

Noctua NH-D9L Noctua NH-D9L
Noctua NH-L9A Noctua NH-L9A

Ricordiamo che il progetto ANC è sviluppato in collaborazione con RotoSub e si basa su un sistema che usa le onde sonore per ridurre il rumore attraverso un effetto chiamato cancellazione di fase o "destructive interference". Attraverso questa tecnologia si vuole emettere un segnale sonoro che cancella quello originale della ventola, eliminando del tutto il rumore.

Infine allo stand c'erano alcuni dissipatori per CPU. Nei mesi scorsi Noctua ha aggiornato i suoi prodotti dual-tower e Type-C e adesso si sta concentrando sui prodotti a singola torre asimmetrici. L'azienda sta ultimando due soluzioni che ancora non hanno un nome e sono definite, genericamente, "Next-Generation 120 and 140 mm U-Type".

noctua computex 2015 06

La prima è basata sul dissipatore NH-U12S e offre una superficie del 50% maggiore e sei heatpipe anziché cinque. La seconda ha un'area il 30% maggiore. Con una singola ventola questi dissipatori non dovrebbero entrare in rotta di collisione con le RAM, ma il problema potrebbe porsi montando una seconda ventola.

Secondo Noctua poche persone aggiungono un'altra ventola su questi prodotti, quindi non è un problema. Questi prodotti sono vicini alla produzione, mentre per gli altri bisognerà attendere più tempo.

Infine, l'azienda ha affermato che tutti i dissipatori attuali supportano il nuovo socket LGA 1151 per processori Skylake. "I vecchi dissipatori Noctua possono essere aggiornati con un kit gratuito NMi115x. I dissipatori vecchi di 10 anni possono essere usati sui sistemi Intel Core di prossima generazione".