CPU

Qualcomm Snapdragon 800 a 2.8 GHz, la rivincita dei vecchietti!

Nelle scorse settimane l'attenzione mediatica è stata catturata dalle tante notizie riguardanti caratteristiche tecniche e prestazioni dei System on a Chip di nuova generazione, come lo Snapdragon 820 che a bordo dello Xiaomi Mi5 ha superato i 70000 punti in AnTuTu, o il non ancora annunciato Samsung Exynos 8890, apparso su Geekbench a bordo del probabile Galaxy S7,  per non parlare dell'innovativo MediaTek Helio X20, il primo con dieci core.

Snapdragon

Tutte queste soluzioni promettono ovviamente un generale abbattimento dei consumi, uniti a un forte incremento prestazionale, grazie anche a frequenze operative che dovrebbero sfiorare o raggiungere per la prima volta i 3 GHz su un dispositivo mobile.

Nel frattempo però dalla Cina sono arrivati alcuni screenshot di CPU-Z che ci mostra il SoC Qualcomm Snapdragon 800 toccare i 2.8 GHz, ricordandoci così che i nuovi SoC saranno anche eccezionali, ma i vecchi non sono da meno con la giusta cura.

cpu-z snapdragon 800

Lo Snapdragon 800 infatti ha ormai più di due anni ed ha una frequenza operativa standard di 2.23 GHz: l'incremento dunque è notevole, pensando anche che il chip era realizzato con processo produttivo a 28 nm.

Nonostante questa caratteristica inoltre anche l'andamento termico ha fatto misurare buoni risultati, come si può vedere nei due screenshot seguenti in cui si possono osservare le temperature rilevati in vari punti e componenti del SoC prima e dopo l'overclock.

snapdragon 800 idle tempsnapdragon 800 overclock temp

Ovviamente si tratta di un puro esercizio teorico perché è molto probabile che un overclock del genere non si rivelerebbe affatto stabile sotto sforzo prolungato, senza contare che tenere in mano uno smartphone che raggiunge picchi di 85° C non è certo raccomandabile, tuttavia è consolatorio, perché ci dice cosa potremmo aspettarci dalle nuove soluzioni che, essendo realizzate con sistemi litografici di dimensioni dimezzate, 14 nm anziché 28, dovrebbero lavorare tranquillamente a 3 GHz con temperature molto più contenute.