Case e PC Completi

Qualcuno ha raffreddato un PC con dei magneti al posto delle ventole

Creare un vero e proprio PC da gaming fanless non è un’impresa da poco, poiché il raffreddamento passivo spesso comporta temperature più elevate che non offrono le stesse performance del raffreddamento attivo. Insoddisfatto di questo compromesso tra temperature e performance, nella ricerca di costruire un setup silenzioso, lo YouTuber DIY Perks ha costruito la propria soluzione termica utilizzando un sistema a soffietto alimentato da un magnete, che raffredda i componenti interni.

Come spiega PCGamesN, si tratta ancora di un PC da gaming raffreddato ad aria, ma invece di utilizzare le piccole pale di una ventola – che comunque producono rumore – viene spinta una superficie di aria più ampia grazie a un pannello acrilico di notevoli dimensioni. Nel video DIY Perks spiega che la sfida più grande era capire come muovere il pannello, considerando che l’utilizzo dei motori era fuori discussione a causa del rumore che producono. Lo YouTuber ha quindi scelto di usare dei magneti, delle pompe dell’acqua e una buona conoscenza della fisica e dell’ingegneria per spostare il pannello da un lato all’altro con una forza sufficiente per raffreddare tutto.

Non solo sembra un’opera d’arte a sé stante, ma le temperature sono incredibilmente buone. DIY Perks non ha mostrato benchmark in-game, ma l’AMD Ryzen 9 5950X a 16 core si è stabilito su una temperatura ragionevole di 60 °C in Prime95 e la Zotac RTX 3080 ha raggiunto i 62°C in FurMark. Il resto del sistema è completato da una scheda madre Asrock ITX, 64 GB di RAM Crucial Ballistix DDR4 a 3600 MHz e un waterblock Alphacool per la CPU e la scheda grafica.

Credits: DIY Perks

Il problema è che, oltre ad essere un PC gigante, i componenti all’interno sono fragili e si rompono facilmente se non maneggiati con la massima cura. Lo YouTuber ha sperimentato la cosa in prima persona con la rottura del tubo acrilico durante il montaggio iniziale. Come osserva DIY Perks, questa è una prima edizione con ampi margini di miglioramento, a partire da un meccanismo migliore per le prese d’aria, che attualmente sbattono quando si chiudono. È affascinante vedere una costruzione così stravagante prendere vita, è anche un po’ ipnotica da guardare, sembra un pendolo che si muove all’interno di una cassa.