CPU

Quale dei nuovi Xeon di Intel sarà il cuore dell’iMac Pro?

Nei giorni scorsi Intel ha presentato ufficialmente i nuovi Xeon Scalable Processors, destinati alla piattaforma "Purley". Abbiamo provato lo Xeon Platinum 8176 con 28 core e 56 thread e illustrato le novità dell'architettura Skylake-SP.

Con la nuova offerta, l'azienda statunitense mira a mantenere il dominio sul settore dei datacenter, minacciato dopo anni da una nuova proposta concorrente, la gamma EPYC di AMD.

I nuovi processori Xeon potrebbero però essere la base anche dell'iMac Pro di Apple, annunciato all'ultima WWDC. Il nuovo all-in-one della Mela dedicato a chi produce contenuti e necessita di molta potenza integrerà "Xeon con 8, 10 o 18 core", stando alle parole di Apple. Ma quali?

xeon scalable 02

In attesa di dicembre, quando il prodotto dovrebbe raggiungere il mercato, proviamo a ipotizzare quali processori Intel potrebbero finire nel nuovo prodotto di Apple partendo dalle specifiche note. Iniziamo dal processore con 8 core (qui trovate l'intera gamma Xeon Scalable). Nella gamma di Intel ci sono sei processori con una tale quantità di core, suddivisi nelle linee Bronze, Silver e Gold.

Trattandosi l'iMac Pro di un sistema ermetico, Apple deve coniugare la potenza al raffreddamento. Di conseguenza scarteremmo i modelli Xeon Gold 6144 e 6134 a causa del TDP di 150 e 130 watt. Apple potrebbe invece optare per uno tra gli Xeon Silver 4110, Silver 4108 e Bronze 3106 con TDP di 85 watt.

L'azienda potrebbe scegliere uno tra i due modelli Silver, differenti per la frequenza base (1,8 e 2,1 GHz), e dotati rispetto al modello Bronze di Turbo Boost e Hyper-Threading. Se così fosse, Apple godrebbe anche del supporto di memoria DDR4-2400.

xeon scalable 01

Per quanto riguarda l'opzione a 10 core, l'offerta è più ristretta: Gold 5115 e Silver 4114. Frequenze leggermente diverse (2,4 / 3,2 vs 2,2 / 3 GHz) e un TDP per entrambi di 85 watt ne fanno modelli ugualmente interessanti, con il beneficio per la soluzione Gold della maggiore banda dell'interconnessione UPI. Apple potrebbe scegliere questo modello, in grado di garantirle prestazioni leggermente superiori.

Per quanto riguarda il modello top di gamma a 18 core, Intel ha tre opzioni nella lineup chiamate Xeon Gold 6154, 6150 e 6140, con le ultime due che hanno un TDP di 140 e 165 watt contro i 200 watt del 6154. Le frequenze di lavoro in Turbo Boost arrivano a 3,7 GHz per tutti i modelli, cambiano solo quelle di base (3 – 2,7 – 2,3 GHz a seconda della versione). Opteremmo per il modello 6140, al massimo per il 6150, ma non per il 6154.

imac pro 01

Qui però il discorso si fa più complesso. Apple sul proprio sito parla di una frequenza in Turbo Boost fino a 4,5 GHz che non ritroviamo in nessuno dei processori Xeon Scalable presentati.

Ne consegue perciò che l'azienda di Cupertino potrebbe godere di un trattamento di favore da parte di Intel (che non vuole perdere un cliente così importante), con versioni ad hoc di questi Xeon pensate per garantire maggiori prestazioni senza far salire ulteriormente consumi e calore prodotto. E in effetti per Apple sarebbe la scelta migliore, almeno per il top di gamma.

imac pro

Non è detto comunque che Intel non si sia riservata qualche modello di Xeon da portare sul mercato nei prossimi mesi, magari per rispondere ai processori EPYC di AMD che contano su 32 core e 64 thread, contro i 28 core e 56 thread dell'offerta Xeon Scalable.


Tom's Consiglia

I Macbook Pro 13" di Apple rappresentano una delle migliori soluzioni in ambito notebook su questa diagonale di display. A partire da fine 2016 integrano una Touch-Bar OLED in grado di interfacciarsi con i software.