Schede madre

Quentin Tarantino in odore di Half Life

In queste ultime settimane circolano online un mare di chiacchiere sulle nuove produzioni cinematografiche di ispirazione videogiocosa. Fino a poco tempora nessuno vi avrebbe fatto caso, ma da quando è stato confermato il coinvolgimento di Peter Jackson (Il signore degli Anelli, King Kong, etc.), in qualità di executive producer per Halo, ogni minima indiscrezione è tenuta di buon conto.

L’ultimo gossip raccolto da GameSpot vedrebbe la Valve Software coinvolta in un progetto ardito: la trasposizione cinematografica del mitico Half Life. Un titolo, una sicurezza. Potrebbero anche realizzarne una versione con il videogioco “The Movies” e tutti gli appassionati impazzirebbero lo stesso, ma la Valve vuole fare le cose in grande.

I rumors sostengono che il regista di cotanta beltade potrebbe essere Quentin Tarantino. Sì, proprio lui. Il genio di “Le iene”, “Pulp Fiction” e “Kill Bill”. Pare che Quentin frequenti non di rado gli studi della Valve massacrandosi con Counter-Strike: Source. Il marketing manager della società, Doug Lombardi, ha confermato l’amicizia con il regista, ma niente di più. “Gioca spessa da noi e ha fatto il record degli uffici, ma non siamo mai stati contattati dal suo entourage per il progetto. Abbiamo avuto qualche confronto con gli Studios di Hollywood, ma nessun serio impegno per Half Life”, ha dichiarato Lombardi.

Speriamo bene. Il protagonista di HL però sarebbe un problema. John Travolta non ha più le fisic du role e Harvey Keitel è troppo basso. Bruce Willis forse sarebbe perfetto, in stile “L’esercito delle 12 scimmie” (regia di Terry Gillian) ovviamente.