Mac

Questo gioco è già compatibile con Apple M1

Apple ha annunciato i primi tre modelli di Mac dotati di processore con architettura proprietaria solamente una settimana fa ed i primi esemplari stanno arrivando nelle mani degli utenti solo ora, tuttavia la corsa al supporto per il nuovo chip Apple M1 è già in pieno fermento. Tra i vari programmi e le app modificati per essere eseguiti nativamente sul chip Apple Silicon, sicuramente nessuno si sarebbe aspettato che questo gioco fosse tra i primi a girare sui nuovi prodotti dell’azienda di Cupertino senza emulazione.

World of Warcraft Shadowlands

I nuovi Mac Mini, MacBook Air e MacBook Pro sono i primi PC del marchio ad utilizzare un SoC completamente progettato dall’azienda californiana. Secondo Apple la transizione che li porterà ad abbandonare per sempre le CPU Intel durerà circa due anni, nel frattempo però il brand ha sfoderato i suoi assi nella manica per rendere il passaggio più indolore possibile.

I vari programmi che non supportano l’esecuzione nativa sulle CPU Apple Silicon possono avvalersi dello strato di compatibilità Rosetta 2, ideato da Apple per permettere l’esecuzione di codice x86 sulla propria CPU con il minor impatto possibile sulle prestazioni. I primi test sono promettenti, tuttavia per sfruttare al massimo le potenzialità del nuovo hardware è necessario che gli eseguibili vengano adattati.

Il primo gioco ad annunciare la compatibilità con i chip Apple M1 è, incredibilmente, World of Warcraft. Blizzard ha scritto in un post sul proprio forum che quello che probabilmente è il MMORPG più famoso al mondo è in grado di essere eseguito nativamente sui Mac Apple Silicon senza necessità di passare per Rosetta.

Un risultato che lascia senza parole e che sottolinea come World of Warcraft sia in grado di girare anche su chip con architettura ARM. Che sia un primo indizio dell’arrivo di una versione compatibile anche con altri dispositivi di questo tipo come Nintendo Switch o i prodotti Windows ARM? Per ora non possiamo saperlo.

Naturalmente, Blizzard non nasconde che possano esserci dei problemi e scrive: “Anche se i nostri test hanno avuto successo, siamo chiaramente consapevoli della natura del supporto del primo giorno con aggiornamenti come questo“.

Sapevate che Anthem sta venendo ripensato e riprogettato? In attesa dell’aggiornamento è possibile acquistare una key per PC a soli 11,99 euro su Amazon!