Tom's Hardware Italia
Schede Grafiche

Radeon 600, Polaris ancora in vita per gli OEM

AMD svela la serie Radeon 600, ma non si tratta di nuove GPU: sono modelli Polaris a cui è stato semplicemente cambiato il nome.

Nei prossimi mesi potrebbe capitarvi di trovare a bordo di alcuni computer preassemblati delle schede video AMD appartenenti alla serie Radeon 600. Niente paura, non si tratta di nuove soluzioni, bensì dell’ennesimo cambiamento di nome dei modelli basati su architettura grafica Polaris.

Non sembra che l’avanzamento di nomenclatura riguarderà le schede video consumer – quindi continueremo a vedere in commercio RX 570, 580, 590 – ma solo le soluzioni destinate agli OEM, ossia i produttori di PC. Come noto da tempo, sono proprio quest’ultimi a richiedere alle aziende novità a getto continuo, per rinnovare l’offerta o farla apparire ammodernata.

Così, in assenza di alternative, i produttori di GPU non fanno altro che andare a modificare il nome delle vecchie proposte, magari modificando leggermente le specifiche, ma senza apportare novità sostanziali.

Con Polaris AMD ha trovato una gallina dalle uova d’oro se pensiamo che l’architettura è alla base di molteplici schede video fin dal giugno 2016.

L’architettura Polaris si mantiene competitiva a distanza di tre anni e ormai non è più costosa da produrre per AMD.

Le “nuove” soluzioni prendono il nome di Radeon RX 640, Radeon 630, 625, 620 e 610. Le prime due sono indicate come proposte per desktop e notebook, le altre solo per i portatili.

Ecco nella seguente tabella le specifiche tecniche:

Radeon RX 640 Radeon 630 Radeon 625 Radeon 620 Radeon 610
Shader 512/640 512 384 384/320 320
TMU 40 32 24 24/20 20
ROPs 16 8th 8th 8th 4
Memoria 4 GB 4 GB 4 GB 4 GB 4 GB
Tipo memoria GDDR5 GDDR5 GDDR5 DDR3 / GDDR5 GDDR5
Interfaccia 64 bit 64 bit 64 bit 64 bit 64 bit
Architettura GCN 4.0 GCN 4.0 GCN 4.0 GCN 4.0 GCN 4.0