Schede Grafiche

Conclusioni

Pagina 27: Conclusioni


Conclusioni

La Radeon 9600 XT offre un aumento di prestazioni relativamente
piccolo rispetto alla 9600 Pro. I miglioramenti più evidenti si vedono
con i giochi che usano pixel e vertex shader. A partire dai driver Catalyst
3.9, Ati progetta di implementare il supporto overdrive per la 9600 XT. Questo
dovrebbe portare a ulteriori miglioramenti, seppure non troppo significativi.
La nota positiva è che Ati taglierà sicuramente i prezzi delle
Radeon 9600 Pro, rendendolo ancora più allettanti.

A confronto con la FX 5600 Ultra di NVIDIA, la Radeon 9600 XT esce come chiara
e indiscussa vincitrice. L’ammiraglia di NVIDIA per il settore mainstream ha
avuto ben poche possibilità persino di dimostrare di essere della stessa
categoria delle Radeon 9600. Comunque non manca molto alla presentazione dei
nuovi modelli NV 36 (alias FX 5700) che sostituiranno la linea FX 5600. Questo
modello è atteso come valido successore della GF 4 Ti 4200, la scheda
che si era distinta per alte prestazione a prezzi contenuti.

Sebbene grazie ai nuovi Detonator 52.16 la FX 5600 Ultra recuperi un po’ di
terreno nelle applicazioni con intenso uso di shader, ha mostrato alcuni rallentamenti
in altre discipline. Ci pare evidente che NVIDIA non ha calcato la mano sull’ottimizzazione
dei filtri anisotropici per ottenere una migliore qualità dell’immagine.
Riprenderemo l’argomento in un articolo futuro sull’analisi della qualità
dell’immagine dei nuovi driver.

Quindi qual’è la morale della storia? Se siete in procinto di acquistare
una scheda video mainstream, vi raccomandiamo la Radeon 9600 – non c’è
urgenza di acquistare subito la versione XT, siccome la Pro si comporta quasi
altrettanto bene. Se riuscite a pazientare ancora un po’ potreste essere premiati,
perché troverete sul mercato nuove opportunità da parte di NVIDIA,
XGI e S3 che potrete mettere a confronto con la Radeon 9600 XT di Ati per una
scelta più ponderata.