Schede Grafiche

Radeon HD 6300 in foto e nuove indiscrezioni

Dopo la presunta immagine di una scheda Radeon con GPU Cayman XT (Radeon HD 6870 Cayman XT, prima foto online?), sul sito Chiphell appare la foto di una scheda con GPU Caicos, che dovrebbe dar vita alla gamma HD 6300. Le schede basate su questo chip dovrebbero occupare il posto della serie HD 5400.

Il core grafico è coperto da un dissipatore di tipo passivo di piccole dimensioni, che si occupa anche di raffreddare il calore prodotto dai chip di memoria. L’identificativo della GPU è 6779, valore che negli ultimi driver corrisponde proprio a Caicos. Secondo le informazioni riportate questa soluzione ha 1 GB di memoria GDDR3 con frequenza effettiva di 1600 MHz e un core che lavora a 650 MHz. Al momento non è noto il numero delle unità shader, mentre il bus dovrebbe essere a 64 bit (anche se, altre fonti, riportano un valore di 128 bit).

Radeon HD 6300 con GPU Caicos? – clicca per ingrandire

A margine di queste immagini affiora un giallo sul nome in codice della famiglia di soluzioni HD 6000. Non si tratterebbe di Southern Islands bensì di Northern Islands. Secondo il sito Semiaccurate, si è verificata un’inversione di nomi in codice: Southern Islands è il nome in codice della futura generazione di GPU a 28 nanometri.

Qualche dubbio, a dirvi la verità, era venuto anche a noi. Nei driver più recenti accanto ai nomi in codice delle GPU c’era un “NI” che aveva qualcosa di sospetto. NI stava – evidentemente – per Northern Islands. Secondo il sito lo scambio dei nomi in codice è figlio dei problemi che TSMC ha avuto con i processi produttivi.

Radeon HD 6300 con GPU Caicos? – clicca per ingrandire

La fonderia taiwanese ha infatti deciso di saltare la produzione a 32 nanometri, passando direttamente dai 40 ai 28 nanometri. AMD, spiazzata ma non beffata, avrebbe quindi rivisto la propria scaletta abbinando il nome in codice Northern Islands alla generazione a 40 nanometri, e Southern Islands all’architettura a 28 nanometri. Se quanto scritto da Semiaccurate è vero, cambiano i nomi in codice ma non la sostanza. Le indiscrezioni finora circolate sono comunque da ritenersi valide per lo sport più bello per un appassionato, le chiacchiere sulle nuove GPU.

Secondo Semiaccurate le unità shader delle schede HD 6000 sarebbero organizzate diversamente, passando da gruppi semplici 4+1 a cluster di 4 unità complesse. Il risultato di questa modifica sarebbe un toccasana per le prestazioni, ma non per l’area del die che dovrebbe essere più grande rispetto all’attuale generazione.

Radeon HD 6300 con GPU Caicos? – clicca per ingrandire

Il sito infine ribalta la scaletta che riguarda l’uscita delle schede: le prime schede HD 6000 arriveranno a ottobre, dapprima le HD 6700, poi le HD 6800 e infine le HD 6900. La fascia bassa arriverà solo nei primi mesi del 2011. La roadmap sembrerebbe sensata, anche se non possiamo ancora scartare le notizie circolate nei giorni scorsi (Radeon HD 6800 nel 2011, HD 6970 a Natale?).