Schede Grafiche

Radeon HD 6800: ci sarà penuria di schede, forse

L’attuale produzione a 40 nanometri di chip grafici potrebbe non essere sufficiente a coprire la richiesta del mercato. “Abbiamo avuto una domanda molto buona per la nostre schede HD 5700 e 5800. […] Non abbiamo potuto soddisfare tutta la nostra domanda nel terzo trimestre di quest’anno per le schede delle serie HD 5800 e 5700. La situazione generalmente è migliorata nel corso del terzo trimestre”, ha dichiarato Matt Skynner, vicepresidente corporate general manager della divisione GPU di AMD, in un’intervista con Xbit-labs.

Nonostante una produzione di gran lunga migliore rispetto a diversi mesi fa, secondo Xbit-labs la vendita di chip da parte di TSMC è cresciuta in tutti i segmenti di mercato, salvo in quello dei computer. “Quest’ultimo fatto indica che le aziende come AMD e Nvidia stanno spostando gli ordini dai vecchi processi produttivi a quelli più recenti”, scrive il sito web.

“La capacità produttiva a 40 nanometri potrebbe non essere sufficiente per entrambe le aziende“, sottolinea Xbit-labs. È un pensiero comune: Nvidia ha presentato recentemente prodotti di fascia media decisamente interessanti, mentre AMD ha svelato la gamma Radeon HD 6800 (Radeon HD 6870 e HD 6850, attacco alla GTX 460).

In casa AMD però non danno la colpa a TSMC. “Abbiamo appena presentato un nuovo prodotto. Spesso al debutto di ogni nuovo prodotto la domanda supera spesso l’offerta. Non vedo un problema di capacità per i 40 nanometri, ma un normale intoppo durante il processo di avvio della produzione. Potrebbero esserci problemi di disponibilità dei nostri nuovi prodotti ma questi non dovrebbero essere relativi a problemi di capacità produttiva”, ha concluso Skynner.

Probabilmente questo aspetto potrebbe aver inciso sui prezzi leggermente più alti riscontrati sulle nuove schede rispetto a quelli comunicati da AMD (Radeon HD 6850 e HD 6870, i prezzi non tornano).