Schede Grafiche

Radeon R9 295X2 in CrossFire: 25 miliardi di transistor per il 4K

Pagina 1: Radeon R9 295X2 in CrossFire: 25 miliardi di transistor per il 4K

Aggiornamento: dopo la pubblicazione di questo articolo AMD ci ha fatto sapere che diversi nostri risultati non erano simili a quanto l'azienda ha sperimentato in laboratorio. Questo aggiornamento è il prodotto di centinaia di sessioni di test pensate per capire il comportamento di due Radeon R9 295 X2 in quad-CrossFire.

Secondo AMD l'unico modo ufficialmente supportato per connettere una Radeon R9 295X2 a uno schermo 4K è tramite una DisplayPort. Il metodo della doppia HDMI che siamo stati costretti a usare non è considerato valido. Quindi il primo pass è stato quello di usare un cavo DisplayPort e Fraps, confrontato il risultato con i dati generati da FCAT.

Usando quell'informazione abbiamo identificato un numero di giochi che si è comportato uguale, nonostante il metodo di test e un paio che suggerivano che ci fosse qualcos'altro in gioco. E così abbiamo indagato…

Kingston 120GB Kingston 120GB

Tutte le classifiche di queste pagine sono state rifatte nuovamente. E gran parte di ciò che vedrete conferma le conclusioni originali. Poiché abbiamo investito molto tempo nei test, tutta l'analisi è nuova.

Abbiamo anche raccolto ulteriori informazioni sull'XDMA engine di AMD. Il driver Catalyst calcola dinamicamente la larghezza di banda PCIe in tempo reale. Se non ce n'è abbastanza disponibile, perché la piattaforma non può tenere il passo o per via della risoluzione troppo elevata, la composizione avviene via software. Idealmente, quindi, si desidera che gli slot x16 abbiano davvero 16 linee, senza switch PLX ad aggiungere latenza. AMD diche che le schede dual-GPU continuano a funzionare anche con slot dotati di meno di 16 linee e anche con motherboard dotate di switch, tuttavia potrebbero diventare più probabilità problemi di stuttering/timing.

I nostri nuovi test cambieranno quanto il nostro parere sulla coppia di schede da 1350 euro ciascuna oppure è meglio spendere i soldi altrove?

Due Radeon R9 295X2 insieme: benchmark

Quasi venticinque miliardi di transistor (24,8 miliardi). 11264 unità shader. 16 GB di memoria GDR5. 23 teraflops di potenza. Mille watt di richiesta energetica. Non importa quale specifica usiate per descrivere due Radeon R9 295X2 in CrossFire… fa semplicemente impressione.

Abbiamo avuto la possibilità di mettere le mani su un PC preassemblato – dalla statunitense iBuyPower – con due R9 295X2, coadiuvate da un Core i7-4960X overcloccato a 4.2 GHz, 32 GB di memoria in configurazione quad-channel e un alimentatore da 1350 W. Assemblato in modo impeccabile, questo computer ci ha permesso di vedere come si comportano quattro GPU Hawaii che lavorano insieme.

Configurazione di prova

Abbiamo buone ragioni di credere che due Radeon R9 295X2 potrebbero comportarsi in modo differente rispetto alle soluzioni quad-GPU del passato. Per iniziare, il nuovo engine DMA di AMD abilita il CrossFire senza un connettore bridge.

Inoltre stiamo testando a 3840×2160 con un piattaforma Ivy Bridge-E overcloccata, nella speranza di minimizzare lo scarso scaling che vi aspettereste in una configurazione frenata dalla piattaforma. Nelle scorse ore AMD ha pubblicato un nuovo driver che dovrebbe migliorare le prestazioni in CrossFire.

Configurazione di prova
Processori Intel Core i7-4960X (Ivy Bridge-E) 3.5 GHz base, overcloccato a 4.2 GHz, LGA 2011, 15 MB di cache L3 condivisa, Hyper-Threading e risparmio energetico abilitati
Motherboard MSI X79A-GD45 Plus (LGA 2011) X79 Express Chipset, BIOS 17.8
ASRock X79 Extreme11 (LGA 2011) X79 Express Chipset
Memoria G.Skill 32 GB (8 x 4 GB) DDR3-2133, F3-17000CL9Q-16GBXM x2 @ 9-11-10-28 and 1.65 V
Hard disk Samsung 840 Pro SSD 256 GB SATA 6Gb/s
Scheda video 2 x AMD Radeon R9 295X2 8 GB
  2 x AMD Radeon R9 290X 4 GB (CrossFire)
  AMD Radeon HD 7990 6 GB 
  2 x Nvidia GeForce GTX Titan 6 GB (SLI)
  2 x Nvidia GeForce GTX 780 Ti 3 GB (SLI)
  Nvidia GeForce GTX 690 4 GB
Alimentatore Rosewill  Lightning 1300 1300 W, singolocanale +12 V , uscita 108 A
Software e driver
Sistema operativo Windows 8.1 Professional 64-bit
DirectX  DirectX 11
Driver grafici AMD Catalyst 14.4 Beta
  Nvidia GeForce 337.50 Beta

Abbiamo fatto attenzione ad assicurarci che la tecnologia di Frame Pacing fosse attiva, che la Tessellation Mode fosse controllata dalle applicazioni e che il V-Sync sia disabilitato nei driver di AMD.

Benchmark e impostazioni
Battlefield 4 3840×2160: Ultra Quality Preset, v-sync off, 100-second Tashgar playback. Fraps/FCAT for 3840×2160
Arma 3 3840×2160: Ultra Quality Preset, 8x FSAA, Anisotropic Filtering: Ultra, v-sync off, Infantry Showcase, 30-second playback, FCAT and Fraps
Metro: Last Light 3840×2160: Very High Quality Preset, 16x Anisotropic Filtering, Normal Motion Blur, v-sync off, Built-In Benchmark, FCAT and Fraps
Assassin's Creed IV 3840×2160: Maximum Quality options, 4x MSAA, 40-second Custom Run-Through, FCAT and Fraps
Grid 2 3840×2160: Ultra Quality Preset, 120-second recording of built-in benchmark, FCAT and Fraps
Thief 3840×2160: Very High Quality Preset, 70-second recording of built-in benchmark, FCAT and Fraps
Tomb Raider 3840×2160: Ultimate Quality Preset, FXAA, 16x Anisotropic Filtering, TressFX Hair, 45-second Custom Run-Through, FCAT and Fraps