Schede Grafiche

Consumi, temperature, rumorosità e verdetto

Pagina 3: Consumi, temperature, rumorosità e verdetto

Per misurare la temperatura, la rumorosità e i consumi a pieno carico delle schede video abbiamo deciso di eseguire un loop di benchmark di Metro Exodus a risoluzione 4K, così da simulare una sessione di gioco e avere dei dati reali su cui basare le nostre valutazioni. Per leggere i valori di temperatura e consumi ci siamo affidati al software GPU-Z.

Consumi

Benchmark Radeon RX 6700 XT - Consumi

Come per le altre Radeon RX 6000, anche in questo caso tramite software è possibile misurare solamente l’energia assorbita dalla GPU e non da tutta la scheda, motivo per cui il valore in idle è particolarmente basso e pari a 5 watt. Guardando i consumi massimi registrati durante il nostro stress test vediamo che il chip assorbe 188 watt, valore abbastanza in linea con il TBP (Total Board Power) di 230W. La Radeon RX 6700 XT quindi non consuma più di quanto dichiarato da AMD, tuttavia fa registrare valori più alti sia della RTX 3060 Ti che della RTX 3070, pur non offrendo sempre performance superiori.

Rumorosità

Per misurare la rumorosità abbiamo posizionato il fonometro a 15cm dal centro della scheda, in posizione perfettamente perpendicolare. I valori ottenuti non sono assoluti, in quanto non abbiamo effettuato le nostre rilevazioni all’interno di una camera anecoica, ma ci aiutano a capire quanto è rumorosa la scheda in confronto alle altre schede che abbiamo provato.

Benchmark Radeon RX 6700 XT - Rumorosità

La Radeon RX 6700 XT fa registrare una rumorosità massima di 42,4dB, valore praticamente identico a quello della RX 6800 e della RTX 3080 Founders Edition, nonché leggermente superiore a quello di quasi tutte le altre schede presenti nel grafico. La scheda non è particolarmente rumorosa e non vi creerà problemi una volta all’interno del case, inoltre la differenza con la RTX 3060 Ti e la RTX 3070 non è degna di nota. Il valore registrato in idle fa infine riferimento al rumore della piattaforma, in quanto la scheda è dotata di modalità 0dB che ferma le ventole sotto una certa temperatura.

Temperatura

Benchmark Radeon RX 6700 XT - Temperatura

Con una temperatura massima di 74 gradi centigradi, la Radeon RX 6700 XT risulta di 5 gradi più calda della RTX 3060 Ti e di 1 solo grado più calda della RTX 3070. Si tratta di un risultato leggermente superiore a quello di buona parte delle altre schede provate ma che comunque non fa scattare nessun campanello d’allarme, in quanto siamo ancora lontani dalle temperature critiche che potrebbero danneggiare la GPU.

Verdetto

La Radeon RX 6700 XT è una scheda video difficile da valutare. Prima di tutto perché stiamo vivendo un momento storico dove ogni valutazione viene invalidata dalla non disponibilità dei prodotti e conseguenti prezzi alle stelle, e inoltre perché questo modello si posiziona perfettamente tra la RTX 3060 Ti (439 euro) e la RTX 3070 (519 euro), sia in termini di prestazioni che di prezzo di listino (479 euro). Da un certo punto di vista, quindi, il prezzo rispecchia perfettamente il posizionamento di mercato, ma ciò non fa altro che creare una grande confusione, poiché le differenze – in più e in meno – non sono tali da permetterci di fare un confronto diretto con una singola scheda. Questo ci porta a dover entrare nei dettagli e dare dei consigli d’acquisto legati principalmente alle abitudini e preferenze soggettive dei singoli giocatori (al netto della disponibilità e dei prezzi di vendita reali).

Le prestazioni in rasterizzazione classica posizionano la Radeon RX 6700 XT tra le due Nvidia, tuttavia la scheda AMD si avvicina alla RTX 3070 quando si attiva SAM. Lo scenario però varia molto in base al gioco: in alcuni titoli le schede Nvidia vanno meglio, in altri la proposta di AMD offre framerate talmente elevati da eguagliare o superare perfino la RTX 3080. In Assassin’s Creed Valhalla, ad esempio, la RX 6700 XT fa registrare (con SAM) 83 FPS in Quad HD e 113 FPS in Full HD, contro i 74 FPS e 87 FPS ottenuti dalla RTX 3080.

Assassin’s Creed Valhalla, F1 2020 e Forza Horizon 4 sono i tre titoli dove la tecnologia Smart Access Memory influisce di più e dove la Radeon RX 6700 XT si fa valere meglio, ottenendo, come vi abbiamo raccontato nei paragrafi dedicati alle prestazioni, oltre il 60% di performance in più rispetto alla RTX 3060 Ti e il 44% rispetto alla RTX 3070. Di contro, Microsoft Flight Simulator risulta ancora un gioco difficile da digerire e la scheda non va oltre i 41 FPS in Full HD, risultando circa il 12% peggiore di una RTX 3060 (non Ti).

Se però da un lato abbiamo buone prestazioni in rasterizzazione, dall’altro il Ray Tracing si conferma il vero problema di queste nuove Radeon RX 6000. La RX 6700 XT non è diversa dai modelli di fascia più alta trattati in precedenza e fatica molto, specialmente in titoli come Control, dove le prestazioni sono il 45% inferiori a una RTX 3070 e vicine a quelle di una RTX 2070. A questo poi bisogna aggiungere che nei test non abbiamo attivato il DLSS, tecnologia che gioca un ruolo sempre più fondamentale per Nvidia e che permette di incrementare non poco il framerate, ampliando ancora di più il divario; per darvi un’idea, sempre in Control, in Full HD una RTX 2060 con DLSS attivo raggiunge i 57,5 FPS, il 40% in più rispetto alla RX 6700 XT.

Cerchiamo ora di mettere un po’ di ordine in questi dati, e dare delle indicazioni più nette che possano permettervi di decidere se la RX 6700 XT è la scheda che dovreste acquistare o no.

Se per voi il Ray Tracing è importante, dovreste optare per una RTX 3060 Ti o RTX 3070, in base al vostro budget. In tutte le situazioni le schede Nvidia sono più veloci, e abilitando il DLSS il divario diventa ancora maggiore, quindi non ci sono motivi per cui voler acquistare la RX 6700 XT.

Se il vostro obiettivo è giocare alla risoluzione massima QHD, allora dovreste considerare la RX 6700 XT, ma per una scelta più ponderata dovreste analizzare a fondo la tipologia di giochi che vorrete usare.  Se giocate per lo più a titoli frenetici che beneficiano di FPS elevati e, tra questi, ce ne sono molti che sfruttano l’API Vulkan (Doom Eternal, Wolfenstein o Hitman 3) oppure traggono molto vantaggio da Smart Access Memory (Assassin’s Creed Valhalla, Forza Horizon 4), il nostro consiglio è di prendere in considerazione la Radeon RX 6700 XT. Se invece non avete delle preferenze molto specifiche, la RTX 3060 Ti andrà benissimo e sarà quella che vi offrirà il maggior valore.

Dobbiamo aggiungere un’ultima valutazione. Nonostante le differenze tra le due schede, sono poche le situazioni in cui la vostra esperienza con i giochi sarà talmente differente dal farvi pentire, o gioire, dell’aver scelto l’uno o l’altro modello (Ray Tracing escluso). Quindi è più probabile che in questa situazione storica la scelta d’acquisto sarà mossa dalla disponibilità delle schede e dal loro prezzo. Se avete necessità di cambiare la scheda video il prima possibile, e il vostro obiettivo è un modello in grado di offrirvi una buona esperienza di gioco a risoluzione Full HD o QHD, allora la RX 6700 XT andrà bene tanto quanto la RTX 3060 Ti o RTX 3070. Se invece state leggendo questa recensione in un momento in cui il mercato è tornato alla normalità, vi consigliamo di applicare i nostri consigli che vi permettono di analizzare, più nello specifico, la scheda migliore per le vostre esigenze.