Schede madre

Raffreddare il chipset X570 passivamente è possibile, anche fai da te. Lo dimostra un modder

Quasi tutte le schede madri AMD X570 sono dotate di una piccola ventola sul chipset. In alcuni casi è addirittura nascosta sotto cover che sembrano dissipatori di calore passivi. La ventola non dà assolutamente fastidio, ma per qualche ragione il modder “DerRuehrer” ha deciso di rimuoverla dalla sua scheda madre Asus ROG Strix X570-E, come riportato dal sito OC3D.

Il modder ha sostituito la ventola con un heatsink ricavato da un blocco di alluminio e poi ha coperto il tutto con uno strato di vernice per adattarlo al colore della scheda madre.

Non contento ha anche aggiunto una heatpipe sul fondo del dissipatore per tutta la sua lunghezza, al fine di dissipare meglio il calore del chipset. Per facilitare lo scambio termico tra i due il modder ha applicato della pasta termica Arctic MX-2.

La soluzione approntata dipende dalla quantità di aria soffiata sul dissipatore dalla scheda video, ma alla fine è persino riuscita a migliorare le temperature del chipset.

“A seconda della temperatura ambiente, la temperatura minima è compresa tra 45 °C e 50 °C, mentre la temperatura sotto carico varia tra 55 °C e 65 °C”, ha dichiarato DerRuehrer. “Le temperature tendevano inizialmente ai limiti superiori, ma sono scese dopo alcune settimane”.

Il modder ha aggiunto che le temperature in idle con il dissipatore originale si attestavano intorno ai 60 °C, con la ventola che girava a 2500 RPM. Insomma, a quanto pare più di qualche produttore di motherboard ha preferito la soluzione più comoda e priva di rischi per raffreddare il chipset X570.

Per maggiori dettagli potete dare un’occhiata al thread su Imgur pubblicato da DerRuehrer. Si tratta di una lettura piuttosto interessante e con un sacco di immagini.