Software

Raspberry Pi 4 e Ubuntu: in arrivo il supporto ufficiale?

Il nuovo Raspberry Pi 4 da 8GB (la cui recensione è disponibile a questo link) ha finalmente portato sul mercato una soluzione economica per quanto riguarda i mini computer a 64 bit. Tutte le versioni di Raspberry Pi erano precedentemente solo compatibili con distribuzioni a 32 bit, molte di esse basate su versioni personalizzate di Debian chiamate Raspbian. Recentemente il sistema operativo ha cambiato denominazione in Raspberry Pi OS e sono state rilasciate le prime versioni beta del sistema a 64 bit, pensate per sfruttare al meglio gli 8GB di RAM del nuovo Raspberry Pi 4.

Come scovato dagli specialisti di OMG Ubuntu, in un recente podcast di Martin Wimpress, direttore della divisione ingegneristica di Canonical, la società che pubblica Ubuntu ha suggerito che “l’azienda potrebbe essere al lavoro su una versione Ubuntu desktop per Raspberry Pi” (a questo link trovate il minutaggio corretto della versione integrale del podcast nel quale Martin Wimpress parla di questa possibilità). C’è quindi una non trascurabile probabilità che con la versione di Ubuntu 20.10 che sarà pronta verso ottobre 2020 arrivi il supporto a Raspberry Pi.

Ubuntu è sempre stata una distribuzione ufficiale fin dal rilascio di Raspberry Pi 2. Purtroppo il supporto ufficiale era limitato all’installazione di Ubuntu Core, una distribuzione basata su Ubuntu Server, anche se i progetti non ufficiali della community per permettere l’installazione di Ubuntu su Raspberry Pi 4 sono numerosi (ad esempio trovate un tutorial in inglese a questo link su come installare Ubuntu Desktop 20.04 LTS su un Raspberry Pi 4 versione da 8GB).

Molti di questi progetti utilizzavano un’immagine di Ubuntu Server come base per installare un ambiente di tipo desktop tramite un gestore di pacchetti APT o utilizzando Desktopify (che trovate in una repository Github a questo link), tool che è stato sviluppato dallo stesso Martin Wimpress.

Ubuntu 20.10 LTS Raspberry Pi 4

La domanda che a questo punto sorge spontanea è: in futuro le distribuzioni Ubuntu andranno a sostituire Raspberry OS? Sicuramente non è da trascurare che il sistema operativo sviluppato direttamente da Raspberry permette di avere accesso a tutte le nuove funzionalità dell’hardware presenti sul Raspberry Pi. D’altro canto Ubuntu riuscirebbe a portare un’esperienza molto più “desktop friendly”, per tutta quella parte di utenza che desidera utilizzare Raspberry Pi come un sostituto low cost di un computer desktop.

Le distribuzioni Early Alpha e Beta di Ubuntu 20.10 per Raspberry Pi dovrebbero essere disponibili nei prossimi mesi, ma se proprio non riuscite ad aspettare potete sempre seguire il tutorial linkato sopra e sfruttare Desktopify.

La versione con 4GB di RAM del Raspberry Pi 4 è disponibile su Amazon a questo link.