Tom's Hardware Italia
Case e PC Completi

Raspberry Pi Modello B+ da oggi scontato a 25 dollari

Il Raspberry Pi modello B+ da oggi costa 25 dollari, 10 dollari in meno del prezzo originario.

Il Raspberry Pi modello B+ da oggi costa 25 dollari: 10 dollari in meno del prezzo originario. La decisione è stata comunicata ufficialmente dalla Fondazione Raspberry, che a febbraio 2015 ha annunciato la disponibilità in commercio della versione più evoluta Rasperry Pi 2. Il nuovo arrivato era stato introdotto allo stesso prezzo del B+, ma è equipaggiato con un processore più potente e il doppio della memoria.

Rasperry Pi Modello B+

Il numero uno della Fondazione Raspberry aveva spiegato che l'esordio del Pi 2 non avrebbe decretato la morte del B+ perché ci sono clienti industriali che preferiscono continuare a usare il modello base già collaudato. Un trend già rilevato in passato, e che ha portato l'azienda a predisporre un mix di produzione che prevede per l'80 percento modelli Pi 2 e per il 20 percento di modelli Pi B+.

Leggi anche: Raspberry Pi 2 sei volte più potente allo stesso prezzo

Una differenza di prezzo però era dovuta vista la diversità dei componenti, ed ecco che è stato annunciato lo sconto. Qualcuno ipotizza che sia una risposta al C.H.I.P., il mini computer da 9 dollari che sta raccogliendo proseliti su KickStarter. Per dovere di cronaca però ricordiamo che la fondazione Raspberry aveva già un candidato a prezzo più basso, ossia il Raspberry Pi A+ che costa 20 dollari con un lettore per schede microSD e 256 MB di RAM.

Leggi anche: Raspberry Pi Modello B+ offre 4 USB e lettore microSD

Per chi avesse perso qualche dettaglio ricordiamo che il Raspberry Pi Modello B+ dispone di un processore Broadcom BCM2835 ARM11 con grafica VideoCore IV, 512 MB ​​di RAM e un lettore di schede microSD per l'archiviazione.

La dotazione comprende una porta Ethernet 10/100, quattro porte USB 2.0, una HDMI, una video composita e un jack per cuffie, oltre a un connettore a 40 pin GPIO e al supporto per vari sistemi operativi , tra cui Debian e Ubuntu Linux o OpenELEC.