Case e PC Completi

Raspberry Pi ora può trasmettere video al vostro vecchio TV CRT

Se ancora possedeste una vecchia TV CRT (a tubo catodico), potreste essere in grado di trasmettere video tramite UHF utilizzando il progetto CRT TV dell’utente Reddit “Devicemodder2”. È stato realizzato con un Raspberry Pi Zero e consente ai televisori CRT compatibili di sintonizzarsi su un canale predeterminato per lo streaming di video senza fili. Il sistema si basa su un trasmettitore analogico Micro UHF, acquistabile su Ali Express per soli 16 euro, collegato all’uscita video composita sul retro di Raspberry Pi Zero. Nell’immagine sottostante, il filo giallo è il segnale, l’arancione è l’alimentazione a 5V e il blu è la massa.

Credit: devicemodder2 / Reddit
Raspberry Pi CRT TV

Secondo Devicemodder2, i televisori solo RF entro il raggio di 100 piedi (circa 30 metri) possono sintonizzarsi sul segnale video proveniente dal Raspberry Pi. In questa configurazione, il sistema trasmette l’uscita video sul canale 29. Devicemodder2 ha anche chiarito che il trasmettitore utilizzato in questo progetto è configurato solo per l’audio PAL ma il segnale che lo attraversa è NTSC. In quanto tale, non c’è uscita audio, solo un feed video.

Devicemodder2 ha creato questo progetto allo scopo di testare vecchi televisori CRT che potrebbero essere venduti a negozi dell’usato o mercatini locali. Con un Power HAT UPS Lite V1.2 a batteria e il trasmettitore entrambi collegati al Pi Zero, è possibile assicurarsi che qualsiasi TV sia funzionante senza collegare il Pi all’alimentazione o al televisore stesso.

Credit: devicemodder2 / Reddit
Raspberry Pi CRT TV

Lo sviluppatore ha anche affermato che è possibile utilizzare il Raspberry Pi Zero per mostrare gallerie fotografiche sui televisori CRT in UHF. Nel caso foste interessati, vi consigliamo di dare un’occhiata al thread originale su Reddit per uno sguardo più approfondito al progetto. Ricordiamo che, recentemente, vi abbiamo parlato di come installare Windows 11 in maniera ancora più semplice su Raspberry Pi. Per ulteriori dettagli, vi consigliamo di leggere il nostro precedente articolo dedicato.