Tom's Hardware Italia
Schede Grafiche

Configurazione di prova

Pagina 2: Configurazione di prova
Test della Radeon RX 470, nuova scheda video di AMD con GPU Polaris 10 pensata per giocare in Full HD.

Come abbiamo provato la Radeon RX 470

Come detto in questo articolo testiamo la Asus Strix RX 470 OC Edition. Le specifiche indicate da AMD per la RX 470 sono di 926 MHz per la frequenza base e 1206 MHz per quella di Boost, ma Asus fa operare la propria soluzione a 1270 MHz. Questo dato scende a una media di 1143 MHz durante il nostro stress test di 10 loop di Metro: Last Light Redux. Asus ha dotato la scheda di 4 GB di memoria GDDR5, che consideriamo la quantità giusta per il gaming in Full HD.

rx 470 clock rate

Tra le schede di confronto abbiamo selezionato la Radeon RX 480, la Radeon R9 380, la Radeon R9 280X, la GeForce GTX 1060 Founders Edition, la GeForce GTX 970, la GeForce GTX 960 e la GeForce GTX 770, coprendo così più generazioni di schede video che offrono prestazioni adeguate in Full HD. In questa fascia di mercato le schede di riferimento non sono sempre disponibili quindi abbiamo dovuto usare alcune schede personalizzate dai partner:

  Freq. core (Reference) Freq. memoria (Reference)
Asus Strix RX 470 OC Edition 1270 MHz (1206 MHz) 1650 MHz (1650 MHz)
AMD Radeon RX 480 1266 MHz (1266 MHz) 2000 MHz (2000 MHz)
MSI R9 380 Gaming 4G 1000 MHz (970 MHz) 1425 MHz (1425 MHz)
XFX Radeon R9 280X Double Dissipation 1080 MHz (1000 MHz) 1550 MHz (1500 MHz)
Nvidia GeForce GTX 1060 Founders Edition 1708 MHz (1708 MHz) 2000 MHz (2000 MHz)
Gigabyte GeForce GTX 970 G1 Gaming OC 1178 MHz (1050 MHz) 1752 MHz (1752 MHz)
MSI GTX 960 Gaming 2G 1190 MHz (1127 MHz) 1752 MHz (1752 MHz)
Nvidia GeForce GTX 770 1085 MHz (1085 MHz) 1752 MHz (1752 MHz)

Passando dai recenti test delle schede video di fascia alta con piattaforma potenti a soluzioni più mainstream, in redazione è iniziato un acceso dibattito sul fatto che forse sarebbe meglio usare una piattaforma che rifletta il possibile computer dell'acquirente finale di queste soluzioni. Questo aspetto è di grande rilevanza con le API DirectX 12 e Vulkan. Per il momento, al fine di avere risultati comparabili, rimaniamo con la nostra configurazione dotata di Core i7-6700K. Dopotutto è quella su cui abbiamo testato tutto, dalla nuova Titan X alla RX 480.

Driver e benchmark

La nostra metodologia di test non è rimasta la medesima. Per esempio aumentiamo il carico grafico imposto da Project CARS passando alla modalità DS4X con SMAA su High. In base a quanto riscontrato provando la Titan X, possiamo dire che più anti-aliasing aumenta la fedeltà visiva – specialmente in Full HD – e bilancia meglio qualsiasi differenza d'uso tra le piattaforme con schede AMD e Nvidia.

Abbiamo fatto la stessa cosa in GTA V, aggiungendo MSAA 2x alla già probante impostazione Very High. Doom è impostato a dettagli Ultra sotto API Vulkan, come nella recensione della Titan X. Hitman ora beneficia dell'SMAA, oltre a lavorare in modalità DirectX 12. E anche Rise of the Tomb Raider gode del trattamento SMAA/DirectX 12. Infine abbiamo attivato SSAA su Metro: Last Light Redux.

Ashes of the Singularity: DirectX 12, Extreme quality preset, built-in benchmark
Battlefield 4: DirectX 11, Ultra quality preset, custom Tom's Hardware benchmark (Tashgar jeep ride), 100-second Fraps recording
Doom 2016: Vulkan, Ultra quality preset, custom benchmark, 100-second PresentMon recording
Grand Theft Auto V: DirectX 11, Very High quality settings, 2x MSAA, built-in benchmark (test five), 110-second Fraps recording
Hitman (2016): DirectX 12, Ultra level of detail, SMAA, High texture quality, built-in benchmark, 95-second PresentMon recording
Metro Last Light Redux: DirectX 11, Very High detail preset, SSAA, 16x AF, Normal Motion Blur, Normal Tessellation, built-in benchmark, 145-second Fraps recording
Project CARS: DirectX 11, Ultra quality settings, DS4X/SMAA anti-aliasing, High texture resolution, Nürburgring Sprint, 100-second Fraps recording
Rise Of The Tomb Raider: DirectX 12, Very High quality preset, SMAA, built-in benchmark, 80-second PresentMon recording
Tom Clancy's The Division: DirectX 11, Ultra quality preset, Supersampling temporal AA, built-in benchmark, 90-second Fraps recording
The Witcher 3: Wild Hunt: DirectX 11, Highest quality settings, HairWorks disabled, custom Tom's Hardware benchmark, 100-second Fraps recording

Di certo il test Vulkan/DX12 necessita di un nuovo approccio alle misure. Abbiamo dovuto abbandonare Fraps e adottare PresentMon. Di default PresentMon registra tutti i processi in corso, ma possiamo filtrare i processi che vogliamo, generando una registrazione del tempo tra i comandi Present, similmente a Fraps. Tutte le schede sono state provate per quanto riguarda AMD con i Radeon Software Crimson Edition 16.8.1, mentre Nvidia ci ha fornito i GeForce 368.98.