Tom's Hardware Italia
Schede Grafiche

Ventola e rumorosità

Pagina 10: Ventola e rumorosità
La modalità semipassiva di XFX lavora come indicato dall’azienda. Quando le ventole iniziano a girare più rapidamente, partono nell’intervallo dei 700 RPM. Di fronte a un carico gaming reale, le ventole aumentano gradualmente i loro giri per oltre 15 minuti fino a poco meno di 2000 RPM per mantenere una temperatura di poco più di […]

La modalità semipassiva di XFX lavora come indicato dall’azienda. Quando le ventole iniziano a girare più rapidamente, partono nell’intervallo dei 700 RPM.

Di fronte a un carico gaming reale, le ventole aumentano gradualmente i loro giri per oltre 15 minuti fino a poco meno di 2000 RPM per mantenere una temperatura di poco più di 80 °C. Non hanno bisogno di girare così velocemente in un case aperto, dove le temperature si abbassano fino a circa 79 °C. Non c’è margine per regolare un po’ le ventole. Piuttosto, potreste sentirvi costretti a farle girare più rapidamente per un maggiore raffreddamento. Sfortunatamente, il rumore diventa un problema quasi subito.

XFX Radeon RX 590 Fatboy 8GB OC+
Velocità ventola: banchetto aperto (massimo) 699 RPM (gaming, picco)
Velocità ventola: banchetto aperto (medio) 1652 RPM (riscaldato)
Velocità ventola: case chiuso (massimo) 2028 RPM (gaming, picco)
Velocità ventola: case chiuso (medio) 1947 RPM (riscaldato)
Rumorosità (aria, media) 41.4 dB(A) (case chiuso, picco)
Rumorosità (aria, idle) modalità passiva, nessun rumore
Caratteristiche sonore rumorosità udibile da cuscinetti e motore ventole, sibilo dagli induttori.

Analisi dello spettro

I 38,1 dB(A) che abbiamo misurato sono basati su ventole che girano a 1700 RPM in un case chiuso.

Per generare queste immagini abbiamo ricreato le medesime condizioni del nostro test nel case chiuso su un banchetto aperto nella nostra camera di test. Anche se i risultati non sono male, siamo in grado di identificare lungo lo spettro diversi punti con attività. Anzitutto possiamo vedere e sentire il motore delle ventole e il rumore dei cuscinetti. Poi c’è del coil whine acuto in cima allo spettro.

Dato che FurMark raggiunge le temperature più alte della GPU Polaris usando un carico più costante, il rumore della ventola nel mezzo della nostro intervallo è naturalmente un po’ più forte. È interessante notare che c’è anche molto meno ronzio dagli induttori.