Monitor

Recensione AOC Agon AG271QX, monitor FreeSync alla prova

Pagina 1: Recensione AOC Agon AG271QX, monitor FreeSync alla prova

AOC Agon AG271QX

AOC Agon AG271QX

Creare una gamma di prodotti premium può essere una mossa utile per offrire qualcosa in più rispetto alla concorrenza, come fanno Nissan con Infiniti e Toyota con Lexus. In ambito tecnologico, Asus ha la sua linea ROG e Acer i prodotti Predator. Anche AOC ha imboccato questa direzione, con una nuova famiglia di monitor chiamata Agon.

aoc agon ag271qx
Clicca per ingrandire

Questi schermi di fascia alta dedicati al gaming offrono una miglior qualità costruttiva e caratteristiche che potranno accontentare anche il più esigente degli appassionati. Oggi in particolare vi parliamo di un modello dotato di un pannello TN da 27 pollici, con una risoluzione Quad HD, un refresh rate di 144 Hz e il FreeSync: l'AOC Agon AG271QX.

La scelta tra FreeSync e G-Sync dipende da alcuni fattori: il costo, per il quale il primo vince a mani basse; quale scheda grafica avete già; infine l'intervallo di funzionamento, che è ciò che finora ha davvero separato Nvidia da AMD: tutti i monitor con G-Sync infatti, a prescindere dalle dimensioni, tecnologia del pannello o prezzo, mantengono il limite minimo a 30 Hz. Per i monitor FreeSync è diverso. Infatti la maggior parte ha come limite minimo 40 Hz e alcuni anche superiore. Se non avete una scheda video che riesca a mantenere il frame rate sopra i 50 FPS, è un parametro fondamentale nella vostra scelta d'acquisto. In questo campo AOC ha qualche vantaggio.

AOC AG271QX
Tipo di pannello e retroilluminazione TN / W-LED, edge array
Dimensione e formato 27 pollici, 16:9
Risoluzione massima e Refresh rate 2560x1440pixel, @144Hz
Intervallo operativo FreeSync 30-144 Hz
Profondità di Colore e Gamut 8bit, sRGB
Tempo di Risposta (GTG) 1 ms
Luminosità 350 cd/m2
Altoparlanti 2 x 3 watt
Ingressi 1 x DisplayPort 1.2, 1 x HDMI 2.0, 1 x HDMI 1.4/MHL, 1 x DVI-D, 1 x VGA
Audio 1 x ingresso stereo, 1 x uscita cuffie, 1 x ingresso microfono, 1 x uscita microfono
USB v 3.0 – 1 x up, 4 x down
Consumi 47 watt tipici
Dimensioni 622 x 432 x 218 mm
Spessore pannello 55 mm
Larghezza delle cornici sopra/ai lati – 12 mm; sotto – 19 mm
Peso 5,2 kg
Garanzia 3 anni

Un paio di monitor AOC recensiti di recente hanno come limite minimo 35 Hz, mentre l'AG271QX addirittura 30 Hz, dando filo da torcere alle controparti con G-Sync. D'altra parte, il limite massimo è 144 Hz e per raggiungerlo non è necessario alcun overclock. Oltre a questo, il monitor presenta un pannello TN con risoluzione Quad HD (2560×1440 pixel) e tecnologia W-LED contro il flickering. La profondità di colore è 8-bit, senza l'uso di FRC (Frame Rate Control). C'è una modalità a basso input lag ed anche un efficace overdrive; l'unica caratteristica che manca all'appello è il Blur Reduction, tuttavia le nostre ultime recensioni hanno dimostrato che questo non è affatto un problema.

In passato abbiamo recensito diversi buoni monitor di AOC e tra essi abbiamo trovato anche delle chicche per i videogiocatori. La nuova linea Agon promette di offrire un'esperienza addirittura migliore. Questa ventata d'aria fresca farà tremare la concorrenza? Scopriamolo insieme.

Il prodotto e gli accessori

aoc agon ag271qx 01

La base dell'AG271QX è in metallo, mentre l'alluminio è usato per il montante e la cornice. L'assemblaggio è un po' più elaborato di quanto siamo abituati con altri monitor: dopo aver fermato con una vite i pezzi della base, avrete bisogno di un cacciavite a stella per collocare le quattro viti nere fissate all'avvolgimento di plastica attorno al pannello. Ci sono inoltre altre piccole viti per collegare un braccio per il fissaggio a muro. Una volta completato l'assemblaggio si ha un prodotto con un aspetto di qualità, con movimenti meccanici molto solidi.

aoc agon ag271qx 04

L'alimentatore esterno è molto grande. Sono inclusi un cavo HDMI, DisplayPort, USB 3.0 e due cavi audio. Ci sono anche una guida stampata e il suddetto adattatore per il braccio di fissaggio al muro. Diversamente dal passato non c'è nessun CD. Dovrete scaricare il manuale utente e i driver dal sito di AOC.

aoc agon ag271qx 02

Il logo Agon è segnalato distintamente sulla cornice frontale, che è un po' più spessa nella parte inferiore che ai lati o sopra, dove è di soli 11 mm, quindi non avrete problemi mettendo due o tre AG271QX sulla vostra scrivania. I controlli consistono in piccoli pulsanti lungo il bordo inferiore, ma una volta collegato il "telecomando", dovrete solo premere il pulsante di accensione.

aoc agon ag271qx 03

Il telecomando è molto utile e contiene tutto quello che vi serve per la navigazione dell'OSD, la selezione dell'input e i tre profili programmabili dall'utente, a cui si può accedere dalla modalità gaming del monitor.

Nel pannello laterale ci sono due porte USB 3.0, una delle quali rimane attiva durante lo standby per poter ricaricare un dispositivo. C'è anche un'uscita per le cuffie e un'entrata per il microfono. Sopra c'è un aggangio metallico che può essere estratto e usato come supporto per le cuffie.

La solida base di alluminio offre una regolazione completa. Avete un range di 12,7 cm in altezza, più 25° in inclinazione e 20° in rotazione per ogni direzione. Il logo di AOC è chiaramente visibile sul retro del monitor assieme a una grande fascia rossa in rilievo che si estende in diagonale da una parte all'altra. Nella parte posteriore c'è anche il montaggio VESA 100 mm. L'intero prodotto ha una gran qualità e rappresenta un passo avanti rispetto ai tipici prodotti di AOC, che erano già di buon livello.

aoc agon ag271qx 05

Il pannello degli ingressi è ben fornito, con una HDMI 2.0 e una 1.4/MHL, una DisplayPort, una DVI-D e una porta VGA. Il FreeSync funziona tramite la DisplayPort e le due HDMI, ma vi servirà la versione 2.0 per avere i 144 Hz. L'HDMI 1.4 arriva fino a 75 Hz. Tutti e tre supportano il limite minimo di funzionamento del FreeSync a 30 Hz. C'è un ingresso audio analogico e un'uscita per il microfono, oltre a due USB 3.0 downstream e una upstream.