Schede madre

Z97M Pro4

Pagina 2: Z97M Pro4

Z97M Pro4, com'è fatta questa scheda madre

ASR Z97M Pro4 Product 1

Anche se è più grande di alcune schede a basso costo che abbiamo recensito, la Z97M Pro4 non si può dire una micro ATX "full size", in quanto è larga 2,5 cm in meno rispetto alla specifica mATX. Questo significa che il bordo destro della scheda non combacia con i distanziatori e non è ancorato. Anche se ciò non impedisce il montaggio nel case, la scheda non ha alcun supporto sotto il connettore a 24 pin o gli slot RAM. Assicuratevi di sostenere la scheda da sotto se collegate una di queste cose dopo il montaggio della stessa nel case.

Lungo la parte alta c'è il solito connettore EPS a 8 pin e troviamo tre connettori per le ventole. Direttamente sotto l'heatsink del VRM c'è un connettore audio HD. Non ci dispiace questa disposizione, ma preferiamo una gestione dei cavi più pulita che è possibile invece con il jack audio sul bordo della scheda. Subito a destra del connettore audio c'è un connettore per la ventola dello chassis e il jumper CLR_CMOS. A differenza delle schede H81, questo jumper è localizzato a sinistra del socket della CPU, il che significa che è molto più accessibile. Scendendo lungo il bordo frontale troviamo il connettore ATX a 24 pin, il connettore USB 3.0 sopra gli slot PCIe e sei porte SATA rivolte in avanti.

ASR Z97M Pro4 Product 3

Lo slot PCI Express superiore è di tipo 3.0 x16. Come spesso avviene sulle schede madre micro ATX, questo slot è quasi allo stesso livello, dal punto di vista dell'altezza, con le linguette di rilascio dello slot RAM più basso. Il backplate della R9 290X che abbiamo usato è alle linguette che rimuovere i moduli RAM a volte richiede la rimozione completa della scheda video. L'unico altro slot PCIe si trova in fondo alla scheda con due slot PCI tradizionali nel mezzo. Questo secondo PCIe è collegato da quattro linee del chipset, quindi lavora con signaling 2.0.

Questo significa che la scheda madre non supporta lo SLI, mentre è tecnicamente compatibile con il CrossFireX. Il bandwidth 2.0 x4 limita le prestazioni e il dissipatore della scheda video bloccherebbe ogni connettore sul bordo inferiore. Anche se la maggior parte delle persone non usa connettori seriali, paralleli o persino USB 2.0, i connettori del pannello frontale e un connettore della ventola a 4 pin sono un pochino più importanti. Altri connettori lungo il fondo includono un TPM, l'intrusione nello chassis, lo speaker del case e un connettore Thunderbolt. Per usare Thunderbolt dovrete acquistare una scheda aggiuntiva separata.

Il pannello di I/O posteriore è un po' scarno. La Pro4 copre le necessità basilari con due USB 2.0 e una singola porta PS/2 per tastiera, mouse e periferiche. Quattro porte USB 3.0 si occupano di chi ha bisogno di archiviazione esterna a velocità più elevata. L'audio è fornito da un chip Realtek ALC892 con condensatori ELNA e può supportare fino a 7.1 canali mentre Intel gestisce la rete con un controller Gigabit I218-V. Ci sarebbe piaciuto vedere almeno altre due porte USB 2.0, o forse una eSATA. Dato che tutte e sei le USB 3.0 sul chipset sono esposte, averne di più richiederebbe un controller aggiuntivo. Nell'improbabile caso in cui usiate la GPU integrata nel processore su questa scheda madre avete a disposizione uscite VGA, DVI-D e HDMI.

ASR Z97M Pro4 Product 2

Non comprendiamo come mai i connettori VGA occupino ancora così tanto spazio sulle schede madre Z. L'uso della GPU integrata ha un suo scopo, non ultimo la risoluzione dei problemi. Ma quante persone usano regolarmente la scheda video integrata su una scheda madre per appassionati? Di questi, quanti hanno solo un monitor VGA? Le porte VGA hanno senso su schede madre di fascia più bassa, quelle usate spesso in uffici o case con vecchi monitor e senza una scheda video dedicata.

ASR Z97M Pro4 Product 4

Insieme alla scheda madre troviamo il manuale, un CD d'installazione, due cavi SATA e una mascherina di I/O. Pensiamo che quattro cavi SATA fossero più appropriati per questa scheda, dato che diversi utenti potrebbero avere tre periferiche (SSD, HDD e lettore ottico) da collegare. La presenza dello slot M.2 avrebbe spiegato il motivo dei soli due cavi, ma la Pro4 ne è sprovvista. Chi non usa l'unità ottica non avrà grossi problemi, comunque.