Tom's Hardware Italia
Monitor

Luminosità e contrasto

Pagina 3: Luminosità e contrasto
Non calibrato – livello di retroilluminazione massimo Ci sono pochi monitor che competono questo PG27UQ, ma abbiamo selezionato alcuni HDR e modelli ad alto contrasto per il confronto. L’insieme dei monitor HDR è formato da BenQ EX3501R, Samsung C49HG90 e LG 34WK650. Gli altri monitor sono l’AOC AG322QCX e l’MSI Optix MAG24C, entrambi con pannelli […]

Non calibrato – livello di retroilluminazione massimo

Ci sono pochi monitor che competono questo PG27UQ, ma abbiamo selezionato alcuni HDR e modelli ad alto contrasto per il confronto. L’insieme dei monitor HDR è formato da BenQ EX3501R, Samsung C49HG90 e LG 34WK650. Gli altri monitor sono l’AOC AG322QCX e l’MSI Optix MAG24C, entrambi con pannelli VA con color gamut estesi.

Abbiamo iniziato il nostro test misurando il PG27UQ con la funzione Variable Backlight spenta, il che ci dimostra che la prestazione nativa del pannello è alla pari con altri IPS. La luminosità massima è di 310,6 nits, con un livello di nero ragionevole di 0,3 nits e un rapporto di contrasto di 1062,8:1

Attivando Variable Backlight, i livelli di nero si estendono fino al valore estremamente basso di 0,2 nits, che ci avvicina al territorio dei plasma. Allo stesso tempo il rapporto di contrasto sale fino a 17.131,3:1. Non pensate che ciò significhi sacrificare i dettagli. La gamma ha tracciato perfettamente, e non abbiamo perso dettagli nelle aree di ombra o di luce. Si tratta della migliore prestazione SDR mai misurata prima, salvo che in una TV al plasma.

Non calibrato – livello di retroilluminazione minimo

Quando lo slider della retroilluminazione è impostato al minimo, il PG27UQ raggiunge 23 nits. Per un più confortevole valore di 50 nits, consigliamo di impostarlo su 11. Il contrasto è rimasto alto con un valore di 1028.1:1. Usando Variable Backlight con questi livelli di luminosità bassi, i neri diventano estremamente profondi.

Dopo calibrazione a 200 nits

Calibrare a 200 nits non ha avuto ripercussioni sul contrasto. Il PG27UQ ha garantito un rapporto di contrasto di 1042.9:1 e una solida luminanza di nero di 0,2 nits.

Luminosità HDR e contrasto

Siamo giunti al pezzo forte della recensione e dopo aver fatto le rilevazioni, non vedevamo l’ora di pubblicare i risultati.

Il PG27UQ ha raggiunto il Dell UP2817Q per quanto riguarda la luminosità HDR con 1156 nits, un valore impressionante. Guardate però il contrasto. Grazie a un livello di nero incredibilmente basso abbiamo misurato 61.843:1. Dire che è incredibile sarebbe un eufemismo. Abbiamo raggiunto questo numero misurando un modello di finestra del 10 percento, il che significa che la finestra occupa solo il 10 percento dello schermo.

Dopo aver misurato il campo intero, la luminosità è scesa a 667 nits e il contrasto si è fermato a 35.609,8:1. Con qualsiasi pannello full-array, il contrasto dipende in gran parte dal contenuto e dal modo in cui viene implementato il local dimming control.

Rapporto di contrasto ANSI

Abbiamo misurato il contrasto all’interno dell’immagine in modalità SDR. L’attivazione di Variable Backlight aggiunge al risultato quasi il 60%, un miglioramento concreto.