Alimentatori

Recensione Enermax Digifanless 550W, alimentatore digitale e passivo

Pagina 1: Recensione Enermax Digifanless 550W, alimentatore digitale e passivo

Enermax Digifanless 550W

Enermax Digifanless 550W è il primo alimentatore passivo e digitale. Totalmente modulare, offre alte prestazioni, ma ha qualche pecca. Come il prezzo.

Enermax Digifanless 550W

Introduzione

Diverse aziende hanno già integrato circuiteria digitale nei loro alimentatori. Enermax tuttavia è stata la prima a svelare un'unità controllata digitalmente totalmente passiva. La combinazione di queste due caratteristiche ha portato i costi di produzione a livelli elevati e il prezzo di 240 euro è piuttosto elevato. Se decidete di fare questo investimento vi ritroverete con un alimentatore totalmente modulare ad alte prestazioni, una buona qualità costruttiva e buon aspetto.

enermax digifanless 550w intro

Il Digifanless è anche tra i pochi alimentatori passivi con una capacità superiore ai 500 watt e quattro connettori PCI Express, che supportano fino a due schede video di fascia media e una CPU di fascia alta. Dopo aver dato uno sguardo a queste specifiche, l'unico inconveniente sembrano essere i 40 °C indicati da Enermax. Ci aspettiamo che un prodotto passivo fornisca tutta la sua potenza senza problemi con una temperatura ambiente fino a 50 °C.

Nel tentativo di aumentare ulteriormente prestazioni ed efficienza diverse aziende hanno iniziato a integrare circuiteria digitale nelle loro piattaforme, rimpiazzando i vecchi alimentatori analogici. Finora tutti i prodotti controllati digitalmente che abbiamo testato hanno registrato risultati impressionanti. Attualmente tra gli alimentatori migliori c'è il Corsair AX1500i, che è basato su un'avanzata piattaforma digitale realizzata da Flextronics.

Alcuni grandi produttori non sono ancora saliti sul carro del digitale o l'hanno fatto tardi. Enermax ricade nell'ultima categoria, ma l'azienda stava lavorando sul suo alimentatore digitale da diverso tempo e sembra abbia scelto di attendere che il risultato finale fosse in linea con le sue aspettative.

Tenendo conto della storia di Enermax nel mercato degli alimentatori, sospettiamo che questo prodotto sarà degno dell'attesa; i benchmark delle prossime pagine si faranno luce sulle capacità del Digifanless.

Specifiche

Enermax Digifanless 550 watt
Potenza massima 550W
PFC  PFC attivo
Efficienza 80 PLUS Platinum
Modulare Sì (totalmente)
Pronto per Intel Haswell
Temperatura operativa 0 – 40° C
Protezioni Over Voltage, Under Voltage, Over Current, Short Circuit, Over Power, Over Temperature, Surge & Inrush
Raffreddamento Passivo
Dimensioni 150x87x177mm (WxHxD)
Peso 1,9 chilogrammi
Conformità ATX12V v2.4, EPS 2.92
Garanzia  5 anni

L'alimentatore ha un'efficienza 80 PLUS Platinum, anche se in teoria grazie al controllo digitale sarebbero stati nelle sue corde livelli di efficienza maggiore. Sospettiamo che il design passivo abbia costretto Enermax a optare per questo limite. Secondo l'azienda la temperatura massima operativa alla quale l'unità può fornire piena potenza è 40 °C, mentre la specifica ATX raccomanda 50 °C. È probabile che Enermax volesse impedire agli utenti di abusare del sistema e abbia ridotto l'intervallo di temperatura. Questo non ci ha impedito di testare l'alimentatore a 45 °C con il massimo carico, come facciamo con ogni altro prodotto.

Il prodotto offre tutte le protezioni disponibili, inclusa quella dai picchi e dalla corrente di spunto, che è presente in quasi tutti gli alimentatori, anche se la maggior parte dei produttori la omette dalle specifiche. Poiché l'alimentatore è privo di ventola, è particolarmente profondo malgrado sia relativamente poco potente.

In virtù del design passivo gli ingegneri di Enermax volevano un PCB più ampio, che permettesse un flusso d'aria migliore e radiatori più grandi. Questo prodotto da 550 watt ha una garanzia di cinque anni, ma il prezzo è alto e probabilmente avrà ripercussioni sul numero di unità vendute.

Specifiche energetiche

Canale 3.3V 5V 12V 12V
Potenza massima Ampere 20 20 30 30
Watt 100 540
Potenza massima totale (W) 550 (605 picco)

Il singolo canale +12V può fornire quasi tutta la potenza dell'unità, come altri alimentatori che usano piattaforme moderne. I canali minori hanno una potenza combinata massima ridotta, sufficiente per i sistemi a cui si rivolge l'alimentatore. Infine, il canale 5VSB ha l'amperaggio tipico che vediamo nei prodotti a bassa potenza in commercio.

Cavi e connettori

Cavi modulari
ATX (600mm) 20+4 pin
4+4 pin EPS12V (600mm) 1
6+2 pin PCIe (500mm) 4
SATA (460mm+150mm+150mm+150mm) 8
4 pin Molex (455mm+150mm+150mm+150mm) / FDD (+150mm) 4 / 1

Il vantaggio principale dell'Enermax Digifanless è che ha quattro connettori PCI Express. Probabilmente un alimentatore passivo non sarà usato per alimentare un PC da gioco con due schede video di fascia alta, bensì due GPU di fascia media con un paio di connettori ausiliari ciascuna. I connettori rimanenti sono adeguati, con un sacco di soluzioni SATA e per le periferiche a disposizione.

Complessivamente la lunghezza dei cavi è soddisfacente per un'unità di questa potenza, che molto probabilmente sarà usata in un sistema di fascia media all'interno di un case di piccole o medie dimensioni e non all'interno di un "full tower". Inoltre, la distanza tra i connettori è buona, anche se quelli SATA potrebbero essere troppo vicini l'un l'altro. Tutti i connettori usano cavi inguainati singolarmente e i connettori ATX a 24 pin ed EPS usano un filo più spesso 16AWG, il quale riduce i cali di tensione ma rende i cavi corrispondenti molto rigidi. Questo, a sua volta, complica la gestione dei cavi. Infine, anche se i cavi inguainati singolarmente potrebbero essere belli esteticamente, richiedono maggiore sforzo per essere indirizzati correttamente all'interno del case.

Distribuzione dell'energia

enermax digifanless 550w power distribution

Il canale +12V1 alimenta i connettori ATX ed EPS, mentre il canale +12V2 gestisce periferiche e tutti e quattro i connettori PCIe. La distribuzione energetica separa il connettore EPS dai connettori PCIe, che è qualcosa che dovrebbe fare ogni alimentatore con più canali +12V, dato che i connettori superiori sono quelli che richiedono più energia.

In questo caso però crediamo che il +12V1 dovrebbe anche alimentare i connettori delle periferiche, lasciando il +12V2 solamente ai PCIe. Nel caso l'alimentatore abbia il compito di alimentare due schede grafiche, è meglio farlo con un canale completamente indipendente che non alimenti nessun altro componente del sistema.

D'altra parte se pensate di alimentare solamente una singola GPU, la distribuzione dell'energia pensata da Enermax sarà adeguata. In ogni caso, potete facilmente trasformare l'unità Digifanless in un singolo canale +12 V attraverso il software in dotazione, in modo da non dovervi preoccupare del carico tra i canali. A nostro parere un alimentatore da 550W dovrebbe avere solo un singolo canale +12V.