Tom's Hardware Italia
Schede Grafiche

Recensione GeForce GTX 1050 e GTX 1050 Ti

Pagina 1: Recensione GeForce GTX 1050 e GTX 1050 Ti
Le nuove schede GeForce GTX 1050 e 1050 Ti di Nvidia riescono a offuscare la valida RX 460? Facciamo luce.

Avviso ai lettori: questa che state per leggere è la recensione frutto della collaborazione dei laboratori di Tom's Hardware dislocati nelle differenti nazioni. I test con i videogiochi sono stati effettuati dal laboratorio statunitense, che ha ricevuto la scheda di prova con maggiore anticipo. Stiamo testando in questi giorni nel laboratorio italiano una GTX 1050, di cui pubblicheremo una prova approfondita con molti più test.

L'obiettivo è offrirvi sia un'informazione tempestiva, grazie alla collaborazione tra tutti i laboratori che ci permette di uscire alla scadenza degli NDA, sia offrirvi il prima possibile una valutazione approfondita con molti più test e soprattutto per accontentare le richieste dei nostri lettori. Buona lettura e appuntamento il prima possibile con i successivi test approfonditi.

Andrea Ferrario

Introduzione

Nvidia controlla il mercato delle schede video di fascia alta con le GPU Pascal. AMD, al contrario, sta facendo molto bene nel settore mainstream con le soluzioni basate su architettura Polaris. Le due aziende, negli ultimi mesi, hanno iniziato a entrare in rotta di collisione con le proposte RX 470/480 e GTX 1060. Con le nuove GeForce GTX 1050 e GTX 1050 Ti, Nvidia fa concorrenza alle Radeon RX 460 con 2 e 4 GB di memoria. Le due proposte sono basate su una nuova GPU chiamata GP107, un chip dotato di 3,3 miliardi di transistor prodotti con processo a 14 nanometri FinFET – differente dai 16 nanometri FinFET di TSMC usati per produrre le altre GPU Pascal. Anche se Nvidia si è rivolta a una fonderia differente, nell'allocazione delle risorse il GP107 continua a riflettere lo schema di base delle altre proposte Pascal.

gtx 1050 sm

GTX 1050 Ti: più prestazioni ma consumi sotto controllo

Quando la GeForce GTX 750 Ti debuttò nel 2014 si trattava di un'ottima soluzione da 60 watt per giocare in Full HD. La scheda assorbiva tutta l'energia di cui aveva bisogno dallo slot PCI Express a 16 linee. Alcune schede GTX 1050 Ti, grazie TDP di 75 watt, riescono a fare meno del connettore, mentre altre offrono un connettore PCIe a 6 pin per offrire un margine di overclock maggiore.

La GeForce GTX 1050 Ti è basata su una GPU GP107 completa. Tutti e sei gli Streaming Multiprocessors della GPU sono attivi, suddivisi in due Graphics Processing Clusters. I quattro chip Pascal esistenti integrano cinque SM in un GPC. Il GP107, invece, integra tre SM per GPC. Con 128 CUDA core a singola precisione per SM, la GTX 1050 Ti ha un totale di 768 core. Ogni SM include anche otto unità texture (per un totale di 48), un file di registro da 256 KB, 96 KB di memoria condivisa e 48 KB di cache L1/texture.

Anche il backend cambia per riflettere le aspirazioni della GTX 1050 Ti, una scheda nata per il gaming in Full HD. I quattro controller di memoria a 32 bit offrono un bus totale a 128 bit. In modo simile alle altre GPU Pascal ogni controller è associato a 8 ROPs e ha una cache L2 da 256 KB, per un totale di 32 ROPs e 1 MB di cache. Nvidia ha equipaggiato la GTX 1050 Ti con 4 GB di memoria GDDR5 a 7 GT/s, capaci di muovere fino a 112 GB/s. Anche in questo chip sono presenti ottimizzazioni di memoria che migliorano il bandwidth reale rispetto alle precedenti architetture.

Con il nuovo GP107 Nvidia ha creato una GPU che ha il 60% dei CUDA core e delle unità texture del GP106 delle schede GTX 1060. Il chip ha anche due terzi delle ROPs e del bus di memoria della soluzione più veloce. Mentre il chip grafico della GTX 1060 opera di base a 1506 MHz, la GTX 1050 Ti parte a 1290 MHz. La frequenza in GPU Boost della GTX 1050 Ti, pari a 1392 MHz, è il 75% di quella della GTX 1060.

  GeForce GTX 1050 Ti GeForce GTX 950 GeForce GTX 750 Ti
GPU GP107 GM206 GM107
Streaming Multiprocessor 6 6 5
CUDA Core 768 768 640
Freq. GPU (Base/Boost) 1290/1392 MHz 1024/1188 MHz 1020/1085 MHz
Potenza di calcolo (Base Clock) 1981 MFLOPS 1573 MFLOPS 1305 MFLOPS
Texture Unit 48 48 40
Texture Fill Rate 61.9 GT/s 49.2 GT/s 40.8 GT/s
ROPs 32 32 16
Cache L2 1 MB 1 MB 2 MB
Data rate memoria 7 Gb/s 6.6 Gb/s 5.4 Gb/s
Bandwidth memoria 112 GB/s 106 GB/s 86.4 GB/s
Bus memoria 128-bit 128-bit 128-bit
TDP 75 W 90 W 60 W
Transistor 3.3 billion 2.94 billion 1.87 billion
Dimensione die 135 mm² 227 mm² 148 mm²

In base al margine di overclock dimostrato dal nostro sample (ne parleremo a breve) e la tensione di alimentazione maggiore di GP107 rispetto a GP106, sembra che le specifiche di base della GTX 1050 Ti siano state definite in base al TDP di 75 watt. Nvidia voleva che questa scheda non avesse un connettore PCIe aggiuntivo, e superare quel valore con una maggiore tensione/frequenza avrebbe richiesto un maggiore assorbimento di energia da un'altra fonte. I partner dell'azienda che producono versioni di GTX 1050 Ti con connettori a 6 pin dovrebbero garantire un po' di prestazioni in più impostando frequenze più alte.

Secondo Nvidia le schede GeForce GTX 1050 Ti hanno un prezzo di partenza di 160 euro, cosa che le rende all'incirca 20 euro più costose della Radeon RX 460 4 GB. Se abbiamo imparato qualcosa dallo scorso anno è che il prezzo suggerito è appunto consigliato, e i produttori di GPU sono rapidi dallo scaricare la responsabilità dei prezzi maggiori sui partner.

GTX 1050: meno risorse ma comunque per il Full HD

Visti da fuori i nostri sample di GTX 1050 e GTX 1050 Ti confezionati da MSI sembrano identici. Tutte le differenze sono sotto il sistema di raffreddamento dual-slot.

Per iniziare, il chip GP107 della GTX 1050 ha un SM disabilitato, quindi perde 128 CUDA core e 8 unità texture. Questo ci lascia con una GPU con 640 CUDA core e 40 unità texture. Nvidia ha provato a far fronte parzialmente a questo taglio di risorse aumentando leggermente le frequenze. Il clock base della GTX 1050 è 1354 MHz, mentre la frequenza in GPU Boost sale a 1455 MHz.

Come la GTX 1050 Ti, anche la GTX 1050 ha 32 ROPs e 1 MB di cache L2. Invece di 4 GB su un bus a 128 bit, Nvidia ha installato 2 GB a 7 GT/s. Il bandwidth massimo teorico rimane di 112 GB/s.

La GTX 1050 dovrebbe essere più veloce della GTX 950. Quella scheda da 90 watt richiedeva un connettore a 6 pin per giocare e costava 179 euro al debutto. Più prestazioni per un prezzo inferiore, e assenza del connettore a 6 pin consentono alla GTX 1050 di venire a galla in ambienti in cui la GTX 950 non era adatta. Il GP107 integra inoltre diversi componenti a funzione fissa – assenti sulla GTX 750 Ti – per accelerare i contenuti multimediali, come ad esempio la decodifica HEVC fino a 4K60p e la decodifica VP9.

Zotac GTX 1050 Ti mini Zotac GTX 1050 Ti mini
  

MSI GTX 1050 Ti Gaming MSI GTX 1050 Ti Gaming X
  

MSI GTX 1050 Ti OC MSI GTX 1050 Ti OC
  

Palit GTX 1050 Ti StormX Palit GTX 1050 Ti StormX
  

AK RIG Tenfifty AK RIG Tenfifty
  

Gli interessati dovranno aspettare un po' per accaparrarsi la GTX 1050. Mentre la GTX 1050 Ti dovrebbe arrivare nei negozi da subito, la versione meno costosa si farà attendere fino alla seconda settimana di novembre. Non ci saranno schede di riferimento (Founders Edition) in commercio: tutte le proposte sul mercato arriveranno dai partner, quindi dovrete fare attenzione alle specifiche, in particolare se volete un modello senza connettore PCIe ausiliario.