Storage

Conclusioni

Pagina 3: Conclusioni

Il team HyperX ha fatto un lavoro eccezionale nel progettare un SSD esterno compatto e leggero. Con un design elegante e tagliente e ottime prestazioni in lettura il Savage EXO risulta essere un ottimo acquisto per tutti quelli che vogliono avere le prestazioni di una memoria flash sempre con loro.

kingston hyperx savage exo 5

Non tutto però è sempre bello come sembra. La memoria flash può essere incredibilmente veloce, ma ciò non significa che lo sia tutto il tempo. Molti nuovi SSD, compresi quelli esterni, sono dotati di una cache SLC per le scritture. Questo significa che una parte del drive ha un layer di memoria flash che sì migliora le prestazioni in scrittura, ma che ha una capacità limitata. Sfortunatamente, le prestazioni crollano quando questa cache è piena. Nel caso dell'HyperX Savage EXO, la dimensione troppo piccola del buffer SLC è il tallone d'Achille del dispositivo.

Il Savage EXO ha ottenuto ottimi risultati nei testi sintetici, dove le sue prestazioni di lettura e scrittura hanno raggiunto o superato i 500/480 MB/s dichiarati dalle specifiche. Il dispositivo si è comportato bene anche nei test di lettura durante il trasferimento file ma ha fatto registrare punteggi mediocri per quanto riguarda le scritture. Quando abbiamo scritto oltre 100 GB di foto, filmati e documenti, la velocità media si è attestata a soli 136 MB/s. Per fare un paragone, il ben più vecchio Samsung T1 ha registrato una media di 233 MB/s.

Questo significa che non ci si dovrebbero aspettare prestazioni al top quando si scrivono file multimediali di grosse dimensioni. Il SanDisk Extreme Portable SSD e il Samsung T5 sono entrambi dispositivi migliori sotto questo punto di vista, soprattutto visto il loro prezzo. Ad essere onesti però i dispositivi Thunderbolt 3 sono ancora i migliori per questo tipo d'uso, ammesso che ce li si possa permettere.

Nei test con i software, il Savage EXO si è comportato come da attese. Nelle prove fatte con PCMark 8 è rimasto leggermente dietro al SanDisk Extreme e al Samsung T1, ma con prestazioni adeguate. Il dispositivo si è comportato bene anche con carichi leggeri e gestibili velocemente, grazie soprattutto alla cache SLC. Questo tipo di test sono indicativi per la maggior parte dei programmi comuni, come ad esempio i giochi, quindi il Savage EXO è una buona scelta per i videogiocatori, sia che questi usino PC o console. Le sue dimensioni compatte, il design moderno e il prezzo competitivo risultano essere molto invitanti.