Storage

Conclusioni

Pagina 3: Conclusioni

Anche se Intel ha creato l'SSD 660p sulla NAND QLC, fondamentalmente più lenta e con minore resistenza delle altre NAND, l'azienda è riuscita a ottenere prestazioni di tutto rispetto e una resistenza decente.

Nei nostri test il 660p si è ben comportato tenendo il passo di alcuni degli SSD più veloci che abbiamo testato sinora, in virtù della tecnologia di caching SLC di Intel. Con un throughput di 1,9 GB/s il 660p ha superato il dato dichiarato in lettura sequenziale di 1,8 GB/s. Il 660p da 1 TB ha raggiunto 160.000 IOPS in lettura casuale e 240.000 IOPS in scrittura casuale, valori anch'essi sopra le specifiche.

L'Intel SSD 660p ha garantito solide prestazioni durante i test con software reali e fornito un'esperienza utente che ha superato il suo predecessore e pareggiato o battuto il WD Black. Si è anche dimostrato uno degli SSD più efficienti dal punto di vista energetico, cosa importante se pensate di installarlo in un notebook.

intel ssd 660p 02

Intel ha presentato il 600p nel 2016 per un prezzo per gigabyte quasi doppio rispetto al 660p di questo articolo, ma l'unità era appena più veloce rispetto alla concorrenza SATA molto meno costosa. Il 660p cambia tutto con un prezzo per GB di 20 centesimi di dollaro. Un valore che è difficile ignorare quando lo si confronta ai concorrenti SATA. Il nuovo arrivato ha una resistenza che va dalla metà a un terzo di quella di alcuni SSD concorrenti, quindi il suo prezzo ridotto nasconde almeno passo indietro.

In realtà la maggior parte dei consumatori non necessita di una grande resistenza se il loro uso medio del PC coinvolge applicazioni da ufficio, navigazione e streaming di contenuti. Per carichi più pesanti, come trasferimenti di file di grandi dimensioni frequenti o applicazioni di produttività è meglio scegliere un SSD con una maggiore resistenza, come l'ADATA XPG SX8200 o sul fronte SATA il Crucial MX500.

Come ciliegina, il 660p è accompagnato da 5 anni di garanzia e SSD Toolbox. L'inclusione della codifica hardware AES 256 bit con supporto Pyrite 1.0 e 2.0 permette prestazioni veloci e una maggiore sicurezza per il mercato mobile e il profilo a singola faccia M.2 2280 assicura un'ampia compatibilità con i portatili.

Il 660p è un aggiornamento che ci sentiamo di accogliere con benevolenza per quanto concerne la serie SSD 6 di Intel. Il 660p dimostra che la NAND QLC dell'azienda è pronta per il grande pubblico e il segmento a basso budget. Se non siete ancora passati a un SSD e il vostro uso del PC non è dei più probanti, l'SSD 660p è un prodotto da prendere in seria considerazione.