CPU

Supermicro e test NVMe RAID: 3 milioni di IOPS e 21 GB/s

Pagina 4: Supermicro e test NVMe RAID: 3 milioni di IOPS e 21 GB/s

Supermicro SuperServer SYS-1028U-TN10RT+

Avevamo già un 1U Supermicro SuperServer SYS-1028U-TN10RT+ in laboratorio quindi dopo un veloce aggiornamento BIOS abbiamo inserito le CPU Xeon E5-2679 v4 e ci siamo messi al lavoro.

03 r 600x450 (1)

Non lasciate che la sua statura v'inganni; il SuperServer è una piccola centrale elettrica. È dotato di 10 alloggiamenti hot-swap NVMe che abbiamo popolato con dieci SSD Intel DC P3700 da 400 GB. Normalmente, 16 ventole forniscono abbondante flusso d'aria sulle 24 DIMM Samsung da 16 GB DDR4-2133 ECC, ma ne abbiamo rimosse 16 per livellare il campo di gioco. Sebbene avessimo 384 GB di DDR4 a disposizione, non abbiamo popolato il server al massimo; supporta 1,5 TB di memoria DDR4 LRDIMM ECC.

Gli SSD NVMe si accoppiano al backplane PCIe, con Supermicro che indirizza un paio di schede di espansione nella parte posteriore. Queste schede offrono connessioni dirette PCIe 3.0 x4 alla CPU, consentendo prestazioni incredibili. La parte posteriore dello chassis ha due porte 10 GbE e una porta di gestione, insieme a due alimentatori da 1000 watt ridondanti 80 PLUS Titanium.

3 mil PNG
Clicca per ingrandire

Ci sono anche tre connettori di alimentazione ausiliaria a 8 pin insieme a un server per ospitare due schede video o una scheda dual-slot e una low-profile. Abbiamo configurato 10 SSD Intel NVMe in un volume RAID 0 (mdadm) in CentOS 7, dimostrando come i 36 thread dell'E5 2697 v4 entrano in gioco con operazioni di I/O pesanti. Le stringhe colorate nell'immagine sopra indicano il carico di ogni core durante una lettura casuale 4 KB a 32 thread.

Incredibilmente siamo riusciti a raggiungere poco più di 3 milioni di IOPS con un uso della CPU aggregato del 90,9 percento. Per mettere il tutto prospettiva, stiamo parlando di un throughput casuale di quasi 12 GB/s. Ora vediamo perché le CPU multi-core molto veloci sono così importanti per estrarre il massimo delle prestazioni da SSD NVMe nei server.

01 r 600x450
02 r 600x450
03 r 600x450
04 r 600x450
05 r 600x450
06 r 600x450
Clicca per ingrandire

Questi risultati sono difficili da battere; abbiamo raggiunto 814.351 IOPS durate il carico di scrittura casuale 4KB, ossia uno scaling eccellente considerando che Intel attesa ogni drive a 75.000 IOPS in scrittura casuale.

Il SuperServer continua a impressionare con 21 GB/s di throughput in lettura sequenziale – sì, gigabyte – superando facilmente i 13 GB/s raggiunti dal FAS 200.

Non è difficile amare tanta potenza in un prodotto così piccolo; è la personificazione sia di prestazioni che di densità di archiviazione.