Computer Portatili

Usabilità

Pagina 2: Usabilità

Più leggero dell'aria

Quando ho maneggiato il MacBook per la prima volta sono rimasto stupito da quanto fosse leggero. È il Mac più leggero di sempre, grazie al lavoro di miniaturizzazione che Apple ha fatto sotto alla scocca. Per esempio, la scheda madre è il 67 percento più piccola di quella installata nel MacBook Air da 11 pollici. Nonostante questo il nuovo MacBook dà la sensazione di essere molto robusto grazie al rivestimento in alluminio anodizzato. 

apple macbook 12inch w g012

Sono inoltre contento che dopo anni di estetiche monotone Apple ha finalmente deciso di predisporre tre opzioni di colore per la gamma MacBook, le stesse degli ultimi iPhone: grigio classico, grigio siderale (forse il più bello) e oro, il più impegnativo. Tutti e tre i modelli hanno angoli elegantemente arrotondati e il coperchio che si alza facilmente, senza logo che si illumina. Il nuovo MacBook è tanto vicino al vecchio Air, quanto ai nuovi iPad. I due mondi sembrano sempre più vicini, e pensare al MacBook come un iPad a cui è stata aggiunta una tastiera non sarebbe cosi sbagliato, ovviamente con tutte le differenze del caso di piattaforma e sistema operativo.

Dopo avere alzato il coperchio si nota subito la tastiera retroilluminata che si sviluppa da un lato all'altro senza sprecare spazio, e la cornice del display che è un po' più spessa rispetto a quella dell'XPS 13, ad esempio.

Leggi anche: Dell XPS 13 versione 2015, è l'ultrabook che tutti vorremmo

Con un peso di 907 grammi e dimensioni di 280 x 196 x 13 millimetri il MacBook è 450 grammi più leggero del MacBook Air da 13 pollici e ancora più compatto dell'Air da 11 pollici (1 chilo, 29,9 x 19,3 x 1,72 centimetri). 

Alcuni reputano che il nuovo MacBook sia dannatamente troppo piccolo. Dopotutto un 12 pollici non è per tutti. In più, le dimensioni fanno sì che lo schermo si trovi piuttosto in basso rispetto agli occhi quando lo si usa appoggiato sulle gambe. Poco pratico per un uso sulla scrivania o anche sul divano di casa, in altre situazioni, per esempio quando si viaggia, è comodo.

Tastiera piatta ma veloce

Se siete utenti Mac da anni, qualcosa che riterrete molto probabilmente un punto forte di questi prodotti è la tastiera. Tasti duri, ma non troppo; il giusto equilibrio che permette di digitare velocemente. I tasti del nuovo MacBook, a filo della scocca, sono più duri (0,5 mm di corsa), e il primo approccio non è stato molto positivo. Non scrivo più lentamente, e nemmeno più velocemente, ma è una questione di abitudine. Forse preferisco ancora la tastiera degli altri MacBook, ma la differenza non ha effetti negativi.

apple macbook 12inch w g06

Quello che rende questa tastiera così diversa è il nuovo meccanismo a farfalla che sostituisce i tradizionali switch a forbice. Apple inoltre ha aumentato la superficie dei tasti del 17 percento accentuando la curvatura all'interno del tasto per un appoggio più confortevole dei polpastrelli.

Touchpad Force Touch

Come il nuovo MacBook Pro da 13 pollici, il MacBook installa il nuovo touchpad Force Touch che restituisce vibrazioni tattili (feedback aptico) al posto del clic fisico. Potete modificare le impostazioni della sensibilità di pressione tramite il menu Preferenze di Sistema. Io ho scelto di usare l'impostazione "Firm", che ho preferito rispetto a quelle "Light" e "Medium". In ogni caso, la superficie sensibile più grande (11,1 x 7,1 cm) si è dimostrata accurata e reattiva, anche scorrendo velocemente le pagine con Safari o evidenziando porzioni di testo.

Inoltre con il Force Click potete fruire di numerose funzioni che fanno risparmiare tempo. Premendo forte su una parola in Safari, per esempio, potete visualizzarne la definizione. Facendo la stessa cosa su un indirizzo web potrete vedere l'anteprima della pagina senza aprirla in una nuova tab. Selezionando un indirizzo in Mail o in un'altra app Apple potrete vedere dov'è su Maps.

L'azzardo dell'USB-C

Se siete fan del minimalismo estremo amerete i bordi del MacBook. Sul lato destro ci sono solo le due prese jack per microfono e cuffie, a sinistra c'è solo il connettore USB-C. Non troverete una porta USB 3.0 standard, un lettore per le schede SD o qualsiasi altra porta. È scomparso anche il MagSafe, il connettore di magnetico di alimentazione che preveniva danni al notebook o al cavo staccandosi in caso di strappi.

Leggi anche: Adattatore MacBook da USB-C a VGA e HDMI in Italia costa 89 euro

Per chi non ha familiarità con l'USB-C, parliamo di un nuovo connettore che serve sia per ricaricare la batteria del notebook sia per collegare periferiche USB e dispositivi di visualizzazione esterni tramite adattatore. È molto versatile, ma limita non permettendo di fare due o più cose contemporaneamente, a meno che non si acquisti l'adattatore.

Leggi anche: USB 3.1: test prestazioni e il nuovo connettore Type C

Per esempio, per ricaricare l'iPhone con il MacBook o scaricare le foto dalla fotocamera bisogna comprare un adattatore da 19 euro, che occupa l'unica porta disponibile sul notebook, impedendo di ricaricarlo. La soluzione è l'adattatore multiporta da USB-C a AV digitale da 89 euro, che offre le tre uscite HDMI, USB 3.1 Gen 1 e USB-C, oppure allo stesso prezzo l'adattatore multiporta da USB-C a VGA, che offre le connessioni USB 3.1 Gen 1, USB-C e VGA. 

Dopo aver pagato 1499 euro per il notebook, non dovrei spendere altri 89 euro per ricaricare il portatile mentre collego una periferica.

Sono sicuro che un sacco di gente non vuole preoccuparsi per la mancanza di porte. Questa mossa di Apple ha dato una spinta al settore degli accessori USB-C (che non è un'esclusiva Apple) ma avrei preferito che l'azienda aggiungesse almeno un connettore USB 3.0 o una seconda porta USB-C.

Webcam

La mancanza di una webcam HD è senza ombra di dubbio un difetto. Al suo posto ha scelto una webcam FaceTime 480p con risoluzione di 848 x 480 pixel. I colori non sono male, ma la definzione, nel 2015, è troppo bassa.

Audio promosso

Nonostante i piccoli altoparlanti il MacBook riproduce suoni con una buona potenza sonora, e senza distorcere. Anche a volume massimo la resa è corretta. Non posso ovviamente confrontare la qualità con un sistema stand-alone, ma considerando che è un portatitile, e che è così piccolo, non posso che ritenermi soddisfatto.

Un ottimo schermo

Lo schermo Retina da 12 pollici del MacBook ha una risoluzione di 2304 x 1440 pixel su un pannello IPS con angoli di visualizzazione molto ampi. Le immagini sono ricche ed estremamente definite. 

 

Con i nostri test lo schermo del MacBook ha ottenuto ottimi risultati, con il 100,8 percento del gamut volume, che è migliore del 97 percento dello schermo touch dell'XPS 13 e del 93,9 percento di quello dell'Asus ZenBook UX305. Il display del MacBook Air da 13 pollici ha registrato solo il 63 percento. Inoltre i colori riprodotti dal nuovo MacBook sono molto accurati: ha un DeltaE di 1,4 (più basso è il valore, meglio è).

La luminosità dello schermo è di 310 candele, abbastanza per spazzare via la media della categoria (261 candele) e per battere il Dell XPS 13 touch (295 candele), l'Asus UX305 (281 candele) e l'Air (288 candele). La temperatura colore di 6492 °K è praticamente perfetta, se prendiamo 6500 °K come riferimento, ed è anche ottimo il risultato della gamma, laddove prendiamo il riferimento di 2.2, questo MacBook ha segnato 2.32.