Tom's Hardware Italia
Accessori PC e Gaming

Recensione mouse MSI Clutch GM70


MSI Clutch GM70

Connessione
Wi-Fi / cavo
DPI
fino a 18.000
Peso
129 grammi
Dimensioni
125 x 66 x 39 mm
Ambidestro
MSI Clutch GM70 è un mouse wireless da gaming di qualità, adatto anche a mancini e ambidestri, che offre prestazioni valide e buona ergonomia.

Clutch è la serie di mouse gaming di MSI, e questo GM70 è uno dei prodotti con cui l’azienda punta ad affermarsi nella fascia alta del mercato, quella intorno ai 100 euro. Tra ergonomia, precisione del sensore e personalizzazioni possibili le premesse ci sono tutte, ma riuscirà davvero a competere con alcuni “mostri sacri” come il Logitech G502 e il Razer Naga?

Design, materiali ed ergonomia

Il Clutch GM70 misura 125 x 66 x 39 mm ed è costruito con materiali di buona qualità (il telaio è in alluminio) che garantiscono un ottimo grip in qualsiasi situazione, complice anche il peso di 129 grammi. Grazie ad un sistema di magneti è possibile cambiare i pannelli laterali: potrete scegliere tra due tipi diversi in base alle vostre esigenze. Personalmente, avendo una mano con delle dita lunghe, mi sono trovato meglio con i supporti più ampi.

MSI Clutch GM70

Anche la copertura centrale è sostituibile, nella confezione trovate una seconda placca che rende leggermente più alta la parte posteriore. Il mouse risulta comodo in entrambe le versioni, ma qui è davvero impossibile dare un giudizio assoluto in quanto ognuno ha le proprie preferenze ed esigenze. Quello che possiamo dire è che il mouse potrebbe risultare inadatto a chi ha una mano piccola o con delle dita corte, in quanto la curvatura – molto pronunciata nella parte posteriore – tende a rendere difficile la presa.

Nel design troviamo anche uno dei punti forti di questo prodotto: la simmetria. Clutch GM70 è perfettamente simmetrico ed è quindi perfetto per essere utilizzato anche da persone mancine o ambidestre. La possibilità di programmare i pulsanti a piacimento permette di non perdere nemmeno la comodità dei due tasti laterali, cosa che potrebbe accadere con altri prodotti.

MSI Clutch GM70

Il mouse presenta dei led RGB sia dietro (all’interno del drago) sia davanti, sotto i tasti e nella rotella di scorrimento. È possibile personalizzare l’illuminazione tramite Mystic Light, e i led della parte anteriore segnalano anche lo stato di carica della batteria. Appena sotto il tasto sinistro sono invece presenti dei led che mostrano il livello di DPI impostato.

Funzionalità e software

Il cuore del Clutch GM70 è il sensore PixArt PMW3360, uno dei più precisi in circolazione. È possibile impostare fino a 18.000 DPI, mentre con il tasto dedicato è possibile scegliere tra 1000 / 1800 / 2800 / 3600 DPI. Durante l’uso non abbiamo mai riscontrato problemi e anche durante le sessioni di gioco più intense il sensore ha dato ottimi risultati, rispondendo sempre in maniera precisa.

Anche se dotato di cavo intrecciato lungo 2 metri, è possibile utilizzare il mouse in modalità wireless grazie al piccolo dongle USB presente nella confezione. L’accoppiamento è immediato e non ci sono differenze sostanziali in termini di prestazioni tra l’utilizzo wireless e quello con cavo. Gli switch sono Omron, garantiti per oltre 50 milioni di click.

MSI Clutch GM70

I software principali per la gestione di questo mouse sono Mystic Light e Gaming Center. Il primo permette di personalizzare l’illuminazione RGB per rendere il proprio mouse unico e di sincronizzarla con quella degli altri dispositivi, mentre il secondo vi dà la possibilità di gestire la configurazione dei pulsanti e delle macro, creare diversi profili e agire su parametri del sensore come Polling Rate, Angle Snapping e Lift-off Distance. Anche qui infine è possibile apportare alcune modifiche agli RGB.

Conclusioni

Rispondendo alla domanda iniziale, il nuovo mouse di MSI può reggere il confronto con i prodotti della stessa fascia di prezzo di Razer e Logitech e in alcuni casi potrebbe anche essere preferibile. È tutta una questione di necessità: se siete utenti mancini – come già detto – Clutch GM70 è la scelta migliore, mentre se siete giocatori di MMO che hanno bisogno di tanti pulsanti sul mouse forse un prodotto come il Naga è preferibile, visto il suo pannello laterale dotato di 12 tasti.

MSI Clutch GM70

Ci sarebbe piaciuto che questo GM70 avesse avuto un sistema di pesi per gestire meglio la resistenza e che la connettività fosse stata Bluetooth, così da non dover occupare una porta USB con l’adattatore e non rischiare di perderlo durante eventuali spostamenti (cosa comunque difficile grazie alla comoda bustina fornita da MSI).

In definitiva Clutch GM70 è un mouse che ci ha conquistati grazie a design, ergonomia e funzionalità. La possibilità di essere usato con entrambe le mani è un plus, così come quella di poter cambiare i pannelli laterali per adattarlo alle proprie necessità. Se siete alla ricerca di un nuovo mouse di fascia alta e non siete giocatori con la mano piccola o che necessitano di molti pulsanti, non possiamo fare altro che consigliarvi questo MSI.

MSI Clutch GM70

MSI Clutch GM70 è un mouse wireless da gaming di qualità, adatto anche a mancini e ambidestri, che offre prestazioni valide e buona ergonomia. L’unica mancanza degna di nota è un sistema di pesi per regolare la resistenza.


Verdetto

Clutch GM70 non tradisce le aspettative e risulta essere un prodotto valido, ottimo per videogiocatori destrorsi e mancini. Anche l'ergonomia è ottima e la possibilità di sostituire pannelli laterali e superiore consente di adattare completamente il mouse alle proprie necessità.

Pro

Perfetto per mancini e ambidestri; Buon grip; Ampia possibilità di personalizzazione grazie ai software MSI.

Contro

Manca un sistema di pesi per regolare la resistenza; La connettività non è Bluetooth; Non adatto a persone con la mano piccola.