Tom's Hardware Italia Tom's Hardware
Schede Grafiche

Ashes of the Singularity e Battlefield 1

Pagina 5: Ashes of the Singularity e Battlefield 1

Ashes of the Singularity: Escalation (DX12)

Per spingere Ashes of the Singularity al massimo dobbiamo impostare la qualità Crazy, che aggiunge l'MSAA 4x e diverse opzioni di livello Ultra. Anche se il gioco supporta diverse API grafiche, abbiamo usato le DirectX 12 per i nostri test.

ashes 01
ashes 02
ashes 03

La GeForce RTX 2080 Ti ottiene la sua prima vittori contro la Titan V, con un piazzamento al top nel nostro grafico con prestazioni quasi doppie rispetto alla GeForce GTX 1070.

ashes 04
ashes 05
ashes 06

Per il salto al 4K abbiamo scelto il preset Extreme, che riduce l'MSAA a 2x. Forse non ne avevamo bisogno. Dopotutto la GeForce RTX 2080 Ti raggiunge un frame rate medio persino maggiore rispetto al suo risultato a 2560×1440, permettendole di mantenere la vittoria rispetto alla Titan V.

Battlefield 1 (DX12)

In Battlefield 1 usiamo l'impostazione di qualità Ultra. A 2560×1440 la GeForce RTX 2080 Ti è il 37% più veloce di una Titan V. Anche la RTX 2080 gode di un vantaggio del 14% rispetto alla scheda Volta da 3200 euro.

bf1 01
bf1 02
bf1 03

Il vantaggio della GeForce RTX 2080 Ti sulla Titan V si riduce al 20% in 4K, ma 94,3 fps medi sono perfetti per divertirsi sugli ultimi schermi 4K/120Hz con G-Sync abilitato.

bf1 04
bf1 05
bf1 06

Le richieste della risoluzione 3840×2160 impattano più pesantemente sulla GeForce RTX 2080. La scheda, comunque, riesce a superare i 75 FPS in 4K, lasciando la GTX 1080 Ti dietro del 17%.