Storage

Conclusioni

Pagina 4: Conclusioni

Conclusioni

Il Samsung 850 EVO da 4TB, come la versione da 2TB che l'ha preceduto, non delude. Incarna la forza industriale di Samsung e la sua configurazione è simile ai prodotti enterprise dell'azienda sudcoreana che di solito sono una generazione avanti rispetto alla versione consumer. Il Samsung PM863 4TB è disponibile da diversi mesi ma l'azienda ha già in programma un update che porterà la capacità fino a 8TB. Questo non significa che vedremo un 850 EVO da 8 TB presto, ma se non altro ci dice che cosa garantisce la 3D V-NAND nel prossimo periodo.

ssd samsung 850 evo 01

Finora gli SSD erano le unità poco capienti in cui inserire il sistema operativo, affiancate da un hard disk per l'archiviazione. Il Samsung 850 EVO 4 TB raggiunge gli hard disk da 2,5 pollici sul fronte della capacità e per la prima volta riesce a offrire la stessa densità in un package più piccolo.

Seagate consegna un hard disk da 4 TB ma ha uno spessore da 15 mm che è uno standard ripreso dal mondo enterprise. A differenza delle soluzioni più capienti l'850 EVO ha uno spessore di 7 mm che è compatibile con i notebook. L'hard disk più capiente in un form factor da notebook è da 2 TB, la metà della dimensione di un 850 EVO da 4 TB. In futuro la capacità degli SSD crescerà a passi molto ampi, simili al passaggio da 2 TB a 4 TB visto con questo 850 EVO. Questo balzo è uno schiaffo in piena regola ai produttori di hard disk.

Le prestazioni e il prezzo sono due fattori importanti che bisognerebbe considerare oltre all'aumento di capacità. Il Samsung 850 EVO 4TB non solo è l'SSD consumer più veloce mai realizzato sinora, ma è anche il più costoso sul mercato. L'Intel SSD 750 da 1,2 TB, un SSD NVMe molto veloce per appassionati e professionisti, costa 1200 euro, ma ora è superato dall'850 EVO da 4 TB a 1350 euro.

Il prezzo del prodotto di Samsung scenderà con il tempo. I primi quattro SSD 850 EVO – da 120 GB a 1 TB – ora costano il 40% meno che al debutto. L'850 EVO da 2 TB dovrebbe anch'esso scendere di prezzo con il passaggio di Samsung alla nuova V-NAND a 48 layer che raddoppia la densità dei die. Il fatto che l'azienda non abbia presentato un 850 Pro da 4 TB dice tutto: la 3D V-NAND TLC di Samsung è così buona che bisogna confrontarla solo con la memoria flash MLC di altri produttori.

Ora che Samsung ha un SSD da 4 TB gli altri produttori seguiranno con un'unità simile, come l'OWC Mercury Electra 2TB. Sfortunatamente le aziende che raggiungeranno i 4 TB useranno componenti a basso costo per mettere insieme due SSD, senza raggiungere le prestazioni dell'unità di Samsung. Il punto debole è il controller RAID: sarà difficile per gli altri offrire qualcosa di comparabile all'SSD 850 da 4 TB.