Software

Riproduttori CD e Internet Radio

Pagina 10: Riproduttori CD e Internet Radio

Riproduttori CD

Goobox (v. 2.1.2)

Goobox, per GNOME, serve a riprodurre ed estrarre CD audio. Nella lista di applicazioni compare solo come “CD Player”, non come Goobox, quindi lo abbiamo inserito tra i riproduttori e non tra gli estrattori (ripper).

L’interfaccia è semplice: una barra per i menù, i classici controlli per la riproduzione e la playlist. La barra per la riproduzione potrebbe essere più efficiente, e include solo play/pause, prossimo, volume, estrai ed esegui. Altre funzioni essenziali come “precedente”, “stop”, “ripeti” e “casuale” sono nascoste tra i menù.

Clicca per ingrandire

Con le impostazioni predefinite la riproduzione si avvia appena s’inserisce un CD, o quando si avvia l’applicazione e un CD è inserito nel lettore. L’applicazione permette di estrarre i brani in formato OGG, FLAC o Waveform PCM, con diverse impostazioni di qualità. È anche possibile creare file .pls per le playlist, dopo l’estrazione dei brani. Goobox scarica automaticamente le copertine e le informazioni sul disco. In generale Goobox è uno strumento valido, ma l’assenza del formato MP3, tra quelli selezionabili per l’estrazione, è una mancanza fin troppo evidente.

KsCD (v. 4.5.1)

KsCD è un riproduttore dall’interfaccia elegante e semplice. Non c’è nessun menù, e sono presenti solo i controlli essenziali per controllare la riproduzione del CD. Non mancano però la ripetizione, la selezione casuale, la lista dei brani e la funzione mute, in una finestra che ricorda uno schermo LCD che ricorda da vicino quello delle autoradio. Lo stile della finestra si piazza in qualche modo tra KDE Oxygen e OSX.

Clicca per ingrandire

KsCD non usa le impostazioni estetiche del sistema operativo, ma è personalizzabile con skin in formato SVG. Nel pacchetto base ce ne sono quattro, e se ne possono scaricare altre da KDE-look.org. KsCD fa quello che ci si aspetta, ed abbastanza semplice per praticamente chiunque.

Internet Radio

Questa sezione è dedicata alle applicazioni per ascoltare radio online e podcast. Non troverete Podcatchers e Miro Internet TV, di cui abbiamo parlato nella guida dedicata alle applicazioni per Internet.

Last.fm (v. 1.5.4.26862)

Last.fm è il client ufficiale per il noto servizio online; può gestire più abbonamenti al servizio, se necessario.

L’interfaccia utente è simile a quella delle applicazioni più complesse per la gestione audio. Sotto ai menù c’è la barra degli strumenti principale, che include pulsanti per il profilo Last.fm, condivisione, tag, playlist, love, ban, play/stop, salta e volume.

Clicca per ingrandire

Il pannello a sinistra mostra le stazioni e alcune voci personalizzate, che includono per esempio gli ascolti più recenti, gli ultimi apprezzamenti ed eliminazioni, e altre azioni delle cronologia personale. Last.fm ha un’icona nell’area di notifica, da dove è possibile accedere ai controlli minimi per la riproduzione.

Vagalume (v. 0.8.3)

Vagalume serve ad ascoltare Last.fm e Libre.fm. Tutto quello che serve è una connessione a Internet e un account su uno di questi servizi.

Clicca per ingrandire

L’interfaccia di Vagalume è piuttosto semplice, simile a un riproduttore di file locali. Sotto alla barra dei menù c’è spazio per la copertina dell’album e le informazioni per il brano in riproduzione. In fondo allo schermo ci sono invece i controlli per la riproduzione, tutti accessibili anche dall’area di notifica.