Periferiche di Rete

Robert Metcalfe e la nascita della tecnologia Ethernet

Pagina 1: Robert Metcalfe e la nascita della tecnologia Ethernet

Introduzione

Nell'era del "sempre e ovunque connesso", la connessione tra i diversi dispositivi digitali che utilizziamo abitualmente è una cosa ovvia ed effettuabile con estrema semplicità, anche da chi ha scarse competenze in materia. Ma agli albori della rivoluzione informatica le cose erano, ovviamente, decisamente più complicate e molti pionieri del settore cercavano di realizzare soluzioni efficienti per far comunicare tra loro più calcolatori.

Robert Metcalfe

Tra essi troviamo Robert Metcalfe a cui si deve la creazione di Ethernet e, successivamente, la fondazione di 3Com, diventata rapidamente leader nel settore delle reti locali. Ma andiamo con ordine.

Metcalfe, dalla laurea in ingegneria allo Xerox PARC

Figlio di ingegnere, il giovane Robert nasce a Brooklyn nel 1946 (7 aprile) ma passa la maggior parte della propria infanzia a Long Island. Completati gli studi superiori, si iscrive al Massachusetts Institute of Technology (M.I.T.) e consegue la laurea in ingegneria elettronica nel 1967.

Durante il periodo al MIT, Metcalfe mostra una particolare avversione al sonno, pagandosi gli studi grazie all'attività di programmatore notturno (PDP-10), da mezzanotte alle 8.00 di mattina. Sempre al MIT, consegue anche il master in informatica e viene coinvolto nel Project MAC con il compito di progettare un'interfaccia che consenta di collegare i minicomputer dell'istituto alla nascente ARPAnet.

Dal Dottorato, conseguito all'Harvard University con una tesi sulla commutazione dei pacchetti di rete (packet switching), figlia delle precedenti attività al MIT, la strada per lo Xerox PARC è tutta in discesa. Vale la pena soffermarci brevemente sul packet switching: l'idea di usare tale soluzione nasce dalla lettura di un documento che descrive il funzionamento di Aloha Net, un sistema di trasmissione radio impiegato nelle Hawaii per inviare brevi messaggi tra le isole. La caratteristica saliente di questo sistema era che ognuna delle stazioni poteva inviare un messaggio in broadcasting e se non veniva ricevuta alcuna risposta il messaggio veniva ritrasmesso. Metcalfe ne intuisce gli ampi margini di miglioramento e sfrutta le proprie conoscenze per svilupparne i concetti fondamentali.

Come accennato, tutto ciò cattura l'interesse da parte dei mitici (e il termine non è esagerato, come più volte ribadito) laboratori della XEROX, che hanno la necessità di creare un sistema di interconnessione via cavo per permettere ai propri computer di condividere il primo modello di stampante laser pensata per le attività d'ufficio.

Sull'implementazione dell'interfaccia Ethernet sono coinvolti anche David Boggs, che progetta fisicamente l'interfaccia, e, indirettamente, Ron Rider, che si preoccupa di convertire le immagini in elementi gestibili dalla stampante.

David Boggs e la Ethernet Card per l'ALTO

Ufficialmente, Ethernet nasce il 22 Maggio del 1973, data riporta sul memo interno con cui Metcalfe ne documenta i principi e le attività di prototipazione. In realtà, come affermato successivamente dallo stesso ingegnere, il lavoro non è che all'inizio e ci voglio altri tre anni (1976) per arrivare ad un prodotto effettivamente utilizzabile ed integrabile in sistemi commerciali, come rappresentato in " Ethernet: Distributed Packet-Switching For Local Computer Networks".

Prototipo dell'interfaccia Ethernet

Nonostante la nuova tecnologia sia altamente promettente, Metcalfe fatica non poco a darle il giusto peso nei laboratori della Xerox e, nel 1978, decide che è giunta l'ora di trovare un'altra strada per far ascendere Ethernet.