Accessori PC e Gaming

Roccat Kone Pro Air Wireless | Recensione – Mouse top di gamma senza fili

La scelta di un buon mouse da gaming, per un videogiocatore incallito, è sempre la proverbiale impresa. Wireless o cablato, leggero o pesante, con tanti o pochi pulsanti, per mancini o destrimani, con tanti DPI e quale sensore, e così via. Se fino a non molto tempo fa si preferivano senz’altro i mouse cablati per via della loro precisione, da un po’ di tempo a questa parte anche quelli wireless offrono performance ottime e spesso paragonabili alle loro controparti con il filo, come il Roccat Kone Pro Air di cui parliamo nella nostra recensione.

Il mouse, gemello del Kone Pro che è invece cablato, si presenta come la soluzione perfetta per chi a bisogno della libertà di una connessione wireless o Bluetooth, ma contemporaneamente non vuole rinunciare alla precisione massima. Non è il mouse più leggero per giocare gli FPS, non ha una lunga serie di pulsanti da personalizzare se non i canonici due (e il sensore di cambio DPI scomodamente inserito nel fondo), ma ha dalla sua una grande ergonomia, una durata della batteria ottima e, come detto, un sensore di connettività senza fili granitico.

Kone Pro Air: specifiche tecniche e autonomia

Partiamo dalla scheda tecnica del Roccat Kone Pro Air:

  • Connessione wireless a 2.4GHz e Bluetooth, USB-C
  • Durata della batteria 100 ore (senza led)
  • Sensore ottico a 19000 DPI
  • Sei bottoni programmabili
  • 6x72x40mm per 75g di peso

Senza la retroilluminazione RGB, che utilizza la tecnologia dinamica AIMO che condivide con le altre periferiche Roccat, il mouse può arrivare ad avere un’autonomia di oltre 100 ore di utilizzo, una durata sontuosa considerando la categoria. Nel caso stiate per rimanere a piedi, per così dire, il mouse può essere ricaricato con un ingresso USB-C anche durante l’utilizzo, e grazie al supporto per la ricarica rapida in mezz’ora circa può essere comunque ricaricato di tre quarti della sua capacità totale.

A questo proposito non posso non ribadire quanto la precisione e la qualità della connessione siano alte. Il dongle fornito in dotazione, così come la tecnologia interna di trasmissione garantisce una sicurezza e una precisione tale che, a momenti, quasi vi dimenticherete che quello che avrete tra le mani è un mouse wireless, e non cablato. Kone Pro Air supporta la frequenza 2.4GHz per il Bluetooth o per il Wireless, risultando quindi più versatile e adatto anche ad un laptop con sensore interno che supporti la stessa frequenza.

Ergonomia e personalizzazioni

Per quanto riguarda la costruzione, il mouse pesa circa 75g, ma risulta molto più leggero all’utilizzo pratico grazie all’utilizzo di una struttura interna a nido d’ape che distribuisce il peso su tutta la periferica in maniera omogenea. Anche la rotella risulta più leggera del solito, perché costruita in lega di alluminio. Una solidità che si accompagna a delle dimensioni che sono nella media (125,6x40x72 mm), quindi non troppo funzionali per chi ha le mani piccole, ad esempio. In compenso il mouse è straordinariamente ergonomico, e basta appoggiare praticamente la mano sopra per sentirlo comodo e subito funzionale alla presa a palmo.

A questo proposito possono ingannare i due pulsanti principali, che sono leggermente rialzati e ricordano solo all’apparenza quelli dei mouse economici e fragili. In realtà, nonostante all’inizio l’effetto possa essere quello di ritrovarsi a dover fare una pressione delicata, i due pulsanti sono costruiti con dei Titan Switch ottici, che supportano circa 100 milioni di click. Sono molto sensibili, all’inizio danno un po’ la sensazione di potersi rompere da un momento all’altro per via di come sono strutturati, ma in realtà sono estremamente affidabili.

Parlando di tasti, con il software Swarm è possibile ovviamente personalizzare l’esperienza secondo le proprie esigenze, con la possibilità di creare cinque profili. Il programma indica anche la potenza del segnale senza fili, permette di impostare la scalata dei DPI alla pressione del pulsante posto sul fondo, cambiare velocità del puntatore e dei clic, lavorare sull’illuminazione ma anche impostare la velocità di polling e l’angle snapping.

Ho messo sotto stresso il Kone Pro Air con sparatutto, moba, ed ovviamente l’utilizzo giornaliero del PC. All’inizio ero molto scettico riguardo la leggerezza e, come detto, mi sembrava un mouse tutto fumo e niente arrosto. Basta abituarsi al suo peso esiguo e, se non avete bisogno di tanti pulsanti aggiuntivi a portata di mano, questo è il classico mouse che vi potete portare dietro molto a lungo con un investimento di un certo peso. Il prezzo è quello di un mouse di fascia alta e, sebbene manchino alcuni elementi come i pesi regolabili o i già citati pulsanti aggiuntivi, è uno di quegli hardware su cui si spendono volentieri soldi con la consapevolezza di avere qualcosa che durerà a lungo.

Roccat Kone Pro Air Wireless


Roccat Kone Pro Air è l’ottima revisione dell’originale mouse della casa tedesca. Leggero e solo apparentemente fragile, il mouse è in realtà costruito per durare molto a lungo. Si aggiungono a questo una durata della batteria ottima e un sensore wireless/Bluetooth strepitoso che non vi farà rimpiangere i mouse cablati. Attenzione ai mancini e a chi è dotato di mani più piccole rispetto alla media: questo mouse non fa per voi.

Pro

  • Durata della batteria ottima
  • Bluetooth e Wi-Fi di grande qualità
  • Leggero e resistente, nonostante l’apparenza

Contro

  • Prezzo tarato troppo verso l’alto
  • Fin troppo essenziale nei pulsanti