Tom's Hardware Italia
Accessori PC e Gaming

Roccat Tyon, il mouse che vuole rendere inutile la tastiera

Roccat ha mostrato al Computex il mouse Tyon, dotato di alcune nuove soluzioni che mirano a rendere la periferica uno strumento di morte sui campi di battaglia virtuali. Il segreto? Rubare alcune funzioni alla tastiera.

Roccat ha presentato il Tyon, un nuovo mouse con sensore laser Pro-Aim a 8200 DPI che l'azienda non ha problemi a definire "il prossimo passo evolutivo" della periferica che tutti usiamo quotidianamente per lavorare, ma soprattutto per giocare. Ed è agli smanettoni che si rivolge la società tedesca.

Tyon offre 16 tasti personalizzabili, 31 funzioni distinte e un elevato livello di personalizzazione grazie a Easy-Shift[+] che permette di assegnare due funzioni a ogni tasto e alla rotellina. Roccat, rispetto ai mouse finora proposti, ha introdotto due nuove tecnologie che rispondono al nome di X-Celerator e Dorsal Fin.

La prima è rappresentata da uno stick analogico a due vie che permette ai giocatori di usare il mouse per azioni tipiche della tastiera come sprintare, ruotare le torrette di un carrarmato e tanto altro. Dorsal Fin è un tasto a doppio click posto dietro la rotellina del mouse che permette di eseguire determinate azioni in-game, aumentando la funzionalità del mouse.

Il Roccat Tyon integra un chip a 32 bit e 576 Kbyte di memoria per archiviare impostazioni e macro; non manca un sistema di gestione dell'illuminazione a due livelli, per un totale di 16,8 milioni di colori. L'azienda non ha comunicato al momento la data di arrivo sul mercato e il prezzo, ma ha fatto sapere che ci saranno due colorazioni, nera e bianca.

Se siete interessati al prodotto potete dare uno sguardo al video qui sopra, con la nostra presentazione in diretta dal Computex, e al sito dedicato creato da Roccat.