CPU

Rocket Lake-S appare in un nuovo leak: poche conferme, tanti interrogativi

A inizio mese avevamo parlato di Comet Lake-S, la decima generazione di processori Intel attesa per maggio, ma, nonostante non siano ancora stati rilasciati, già trapelano in rete le informazioni sulla generazione successiva: Rocket Lake-S.

Un noto leaker, @_Rogame, ha infatti pubblicato su twitter un’immagine che sembrerebbe provenire direttamente dai database di 3DMark, con dettagli riguardanti l’undicesima generazione di Intel.

Cominciamo subito col dire che il dato che tutti aspettiamo non è presente: non siamo ancora in grado di dire quale processo produttivo verrà adottato da Intel per Rocket Lake-S. Precedenti rumor asseriscono la possibilità di un’architettura ibrida, con core prodotti a 14nm e GPU integrata che invece adotterebbe i 10nm, ma in quanto indiscrezioni vanno considerate con estrema cautela. Non è infatti improbabile che si continui con i 14nm, ma senza conferme o smentite, si può solo speculare (e sperare) su questo dato. 

Parlando dei dati effettivamente presenti nell’immagine, abbiamo adesso la certezza che ci sarà una proposta dotata di 8 core fisici e hyperthreading. Alcune indiscrezioni indicano addirittura che questa potrebbe essere la massima declinazione per le CPU Rocket Lake, che adotterebbero così una soglia massima di TDP pari a 125W.

Una eventualità del genere sarebbe alquanto curiosa, considerando che i core i9 di Comet Lake-S potranno godere di 10 core e 20 thread, ma i miglioramenti potrebbero arrivare sotto altri punti di vista, come il supporto alle istruzioni AVX-512 e l’implementazione della dodicesima generazione di iGPU. Insomma, più che aspettarci un miglioramento da un punto di vista dei freddi numeri sulla tabella delle specifiche tecniche, dovremmo forse aspettarci un miglioramento da un punto di vista architetturale puro, tramite un’evoluzione di Sunny Cove (l’architettura adottata anche da Comet Lake-S) o un’eventuale versione rivista di Willow Cove.

Intel Rocket Lake S

Non siamo purtroppo in grado di ricavare altri dati da questo leak. In aggiunta a quanto detto è solo riportata una frequenza massima e minima di 1800Mhz, ma è ovviamente un dato estremamente basso da non considerare. Non ci resta che aspettare nuove indiscrezioni (o un annuncio ufficiale) per scoprire qualcosa in più su ciò che ha in serbo Intel per il mercato del 2021.

Le proposte di intel attualmente presenti sul mercato, dedicate al mercato mobile, sono estremamente valide. Se siete interessati a un notebook per studiare, ma che possa farvi anche giocare in modo accettabile con tutti i giochi recenti, vi consigliamo l’HP Gaming Omen 15-Dc1054NI. Lo trovate in offerta su amazon.