Periferiche di Rete

Caratteristiche wireless

Pagina 5: Caratteristiche wireless

Caratteristiche wireless

Il concetto chiave da capire riguardo il DIR-655, ed ogni altro prodotto Wi-Fi Certificato Draft 11n, è che deve necessariamente operare con un’ampiezza di banda del canale 20 MHz, nella banda 2.4 GHz. Questa necessità ha lo scopo di evitare interferenze coi segnali generati da prodotti legati ai Draft 11b/g.

Ciò non vuol dire che non è possibile configurare prodotti draft 11n in modo da farli funzionare con un’ampiezza di banda del canale di 40 MHz nella banda 2.4GHz. Infatti, il 655 permette questa variazione tramite l’impostazione Auto 20/40 Channel Width. Altri prodotti invece, come l’AirPort Extreme Base Station di Apple, possono bloccare completamente il funzionamento su canali a 40MHz.

Si tratta comunque di un espediente temporaneo che lascerà ai costruttori ampio spazio, per tutto il prossimo anno o almeno fino a quando verranno stabilite le specifiche definitive per il protocollo 11n, per la produzione di dispositivi dal funzionamento insolito e magari dalle basse prestazioni. Non aspettatevi prodotti draft 11n certificati Wi-Fi esenti da problemi.

La schermata principale di configurazione delle funzionalità wireless del 655 è mostrata in Figura 9. Raggiungibile tramite il bottone Manual Wireless Network Setup dalla pagina Setup > Wireless Settings; supporta le modalità Mixed 11b, g e n (default), b, g ed n singoli, b/n e g/n.


Figura 9: Configurazione Wireless. (Cliccate sull’immagine per ingrandirla)

La funzione Enable Auto Channel Scan, secondo il manuale online, "cerca automaticamente il canale con le interferenze più piccole" e quelle poche volte che l’abbiamo usato ha funzionato a dovere, almeno nella modalità 20 MHz. É anche possibile disabilitarlo per configurare il canale manualmente, come poi abbiamo fatto noi, ma fate attenzione perchè l’interfaccia utente non indica il canale d’estensione usato in modalità 40 MHz, e ciò potrebbe trarvi in inganno.

Consiglio: Il Canale d’Estensione in modalità 40 MHz è sempre posizionato quattro canali più lontano dal Canale Primario. Quindi, se il primario è impostato a 1, l’estensione verrà impostato a 5. I Primari più alti, avranno un Canale d’Estensione più basso.

Il selettore Transmission Rate fornisce una lunga lista di velocità di trasmissione per i draft 11b, g e n; quest’ultimo indicato come MCS NN. Questi schemi di modulazione e codifica sono definiti dalle specifiche PHY dell’Enhanced Wireless Consortium, e che possono essere ancora scaricate (in PDF) dal sito EWC.

La schermata Setup > Wireless Settings contiene bottoni per lanciare le procedure guidate Add Wireless Device e Wireless Network Setup per aggiungere dispositivi wireless e per configurare la rete. Non sono molto intelligenti, dato che il primo gestisce solo prodotti che supportano il Wi-Fi Protected Setup (WPS), mentre il secondo mostra solo schermate relativamente inutili come quello mostrato in Figura 10.

Figura 10: Risultati della procedura guidata per la configurazione della rete Wireless

Non siamo riusciti a testare la procedura per aggiungere un nuovo dispositivo Wireless, poichè il driver compatibile Draft 2.0 del DWA-652 funziona solo con Windows Zero Configuration, che non supporta WPS; non lo fa nemmeno il programma client fornito con la scheda DWA-652, compagna Cardbus del 655. Se avete un dispositivo o una scheda che supporta WPS comunque, il 655 può presumibilmente gestire entrambi i metodi PIN e Push Button.

La schermata Wi-Fi Protected Setup, mostrata in Figura 11, fornisce qualche opzione in più, come la configurazione del blocco di sicurezza del wireless, o la modifica del PIN usato con uno dei metodi WPS.

Figura 11: Schermata di configurazione Wi-Fi Protected Setup. (Cliccate sull’immagine per ingrandirla)